Discussione:
server posta (pop o imap ?)
(troppo vecchio per rispondere)
sergio
2008-12-08 21:11:57 UTC
Permalink
salve,
scusate se contunuo in un post separato la questione dei server per la
posta.
Ravanavdo in rete ho trovato alcuni programmi mailserver (ccmailserver,
mailenable, afterlogic ecc) che nella loro versione free ad esempio manca
principalmente il supporto ad imap.

Bene non comprendo bene la differenza tra i due prototcolli.
E' un problema aver un server di posta senza imap?

Stò parlando di una segreteria (scuola) che deve scaricare posta da 3/4
accont e più utenti devono avere la possibilità di leggere la stessa posta.

grazie per l'attenzione
sergio
r3lative
2008-12-08 21:46:09 UTC
Permalink
Post by sergio
salve,
scusate se contunuo in un post separato la questione dei server per
la posta. Ravanavdo in rete ho trovato alcuni programmi mailserver
(ccmailserver, mailenable, afterlogic ecc) che nella loro versione
free ad esempio manca principalmente il supporto ad imap.
Bene non comprendo bene la differenza tra i due prototcolli.
E' un problema aver un server di posta senza imap?
in situazioni normali, non è un problema.
Post by sergio
Stò parlando di una segreteria (scuola) che deve scaricare posta da
3/4 accont e più utenti devono avere la possibilità di leggere la
stessa posta.
ecco, questo è proprio il caso in cui si usa il servizio IMAP invece
del POP3 :(
--
my blog: www.r3lative.it
Dmitry
2008-12-08 21:49:19 UTC
Permalink
Stavo sgranocchiando il mio tronketto di legno, quando sergio mi ha
Post by sergio
Bene non comprendo bene la differenza tra i due prototcolli.
E' un problema aver un server di posta senza imap?
la domanda andrebbe posta diversamente. Eì un problema installare
qualcosa che non si conosce?
Post by sergio
Stò parlando di una segreteria (scuola) che deve scaricare posta
da 3/4 accont e più utenti devono avere la possibilità di leggere
la stessa posta.
con IMAP hai degli indubbi vantaggi.
--
Ciao, Dmitry

No X-Privat? No party !
Andrea B.
2008-12-08 22:22:41 UTC
Permalink
Post by sergio
Ravanavdo in rete ho trovato alcuni programmi mailserver (ccmailserver,
mailenable, afterlogic ecc) che nella loro versione free ad esempio
manca principalmente il supporto ad imap.
se sei su piattaforma Win, hMailServer
sergio
2008-12-09 05:16:36 UTC
Permalink
Post by Andrea B.
Post by sergio
Ravanavdo in rete ho trovato alcuni programmi mailserver (ccmailserver,
mailenable, afterlogic ecc) che nella loro versione free ad esempio
manca principalmente il supporto ad imap.
se sei su piattaforma Win, hMailServer
GRAZIE a tutti per la disponibilità ma continuo a non comprendere per il mio
caso l'utilità dell'imap.

Se il mailserver me lo danno gratutito con smtp e pop ed addirittura
l'interdaccia web perchè devo essere interessato ad imap?
Con la web mail i dati rimangono sul server della scuola (o no?) dove ho
installato il mailserver.
Scusate ma forse non mi sono spiegato.

La nostra scuola ha alcuni account di posta (es. una alcuni su aruba legati
al nostro dominio, del ministero ecc).
Ora la situazione è che una macchina (una sola ) con outlock scarica in
locale da tutti gli account via pop3.
In questo modo solo un utente vede la posta. Gli altri utenti per leggere la
posta devono cambiare postazione.
Senza poi parlare del problema che se la macchina della posta si blocca ad
es per rottura dell'hd perdo i messaggi.
(I pc sono in una rete a dominio con windows2003)

grazie
sergio
Omero
2008-12-09 08:51:59 UTC
Permalink
On 9 Dic, 06:16, "sergio" <***@mail.it> wrote:

Ciao

Scusate se sto semplificando (lo so che la tentazione di metter su un
server è tanta) ma con una sola mail di libero ad esempio puoi
centralizzare in un solo account di posta fino a 4 mail, poi puoi
farli leggere o tramite web aprendo il solo account di libero (o altro
operatore che permetta questa funzione), puoi anche far aprire
l'account centralizzato (o tutti singoli account) tramite outlook
express (specificando che i file non devono essere scaricati dal
server), in questo modo rimangono disponibili a tutti gli utenti fino
quando qualcuno non li rimuoverà manualmente.

Se crei un mail server locale poi come volevi gestire gli utenti?
invii a tutti gli utenti che crei le stesse mail?

Ciao
adriano
2008-12-13 16:03:33 UTC
Permalink
Post by sergio
GRAZIE a tutti per la disponibilità ma continuo a non comprendere per il mio
caso l'utilità dell'imap.
l'utilita' e' che usi la posta _come_ avendola in locale pur
lasciandola sul server.
Post by sergio
Se il mailserver me lo danno gratutito con smtp e pop ed addirittura
l'interdaccia web perchè devo essere interessato ad imap?
immagina di usare outlook (imap) o explorer (webmail).
C'e' una certa differenza di praticita'
Post by sergio
Ora la situazione è che una macchina (una sola ) con outlock scarica in
locale da tutti gli account via pop3.
In questo modo solo un utente vede la posta. Gli altri utenti per leggere la
posta devono cambiare postazione.
con l'imap potresti risolvere
Post by sergio
Senza poi parlare del problema che se la macchina della posta si blocca ad es
per rottura dell'hd perdo i messaggi.
li perderesti anche se accedessi via webmail.
L'uso di un protocollo piuttosto di un altro non vi esime dal praticare
una sana politica di backup.

Adriano
Camaleonte
2008-12-14 18:41:24 UTC
Permalink
Post by sergio
GRAZIE a tutti per la disponibilità ma continuo a non comprendere per il
mio caso l'utilità dell'imap.
l'utilita' e' che usi la posta _come_ avendola in locale pur lasciandola sul
server.
scusami Adriano se mi inserisco, ma forse puoi chiarirmi un altro
aspetto a me sconosciuto di scarico posta. Outlook può fare l'account
oltre che pop e imap anche http. Come faccio a sapere quello di
alice.it? Tu hai mai provato questo sistema?

ciao
adriano
2008-12-14 19:25:51 UTC
Permalink
scusami Adriano se mi inserisco, ma forse puoi chiarirmi un altro aspetto a
me sconosciuto di scarico posta. Outlook può fare l'account oltre che pop e
imap anche http. Come faccio a sapere quello di alice.it? Tu hai mai provato
questo sistema?
beh, concettualmente puoi saperlo solo dalle informazioni che ti da il
provider (o andando per tentativi)
Di certo Alice dispone di pop3; mi pare (ma non l'ho mai usato e potrei
sbagliarmi) che offrano anche imap. Usare uno o l'altro non comporta
altro che configurare diversamente il client di posta.
di posta http non saprei proprio.

Adriano
Camaleonte
2008-12-15 17:48:16 UTC
Permalink
Post by adriano
scusami Adriano se mi inserisco, ma forse puoi chiarirmi un altro aspetto a
me sconosciuto di scarico posta. Outlook può fare l'account oltre che pop e
imap anche http. Come faccio a sapere quello di alice.it? Tu hai mai
provato questo sistema?
beh, concettualmente puoi saperlo solo dalle informazioni che ti da il
provider (o andando per tentativi)
Di certo Alice dispone di pop3; mi pare (ma non l'ho mai usato e potrei
sbagliarmi) che offrano anche imap. Usare uno o l'altro non comporta altro
che configurare diversamente il client di posta.
di posta http non saprei proprio.
Adriano
ok, grazie lo stesso. Per notizia la conf imap è imap.alice.it (pop3) e
smtp.alice.it (smtp)

ciao
adriano
2008-12-15 17:54:11 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
ok, grazie lo stesso. Per notizia la conf imap è imap.alice.it (pop3) e
smtp.alice.it (smtp)
mi pareva infatti, ma non ne ero sicurissimo e al momento non potevo
verificare.

Adriano

--------
2008-12-08 21:23:57 UTC
Permalink
Post by sergio
salve,
scusate se contunuo in un post separato la questione dei server per la
posta.
Ravanavdo in rete ho trovato alcuni programmi mailserver (ccmailserver,
mailenable, afterlogic ecc) che nella loro versione free ad esempio
manca principalmente il supporto ad imap.
Bene non comprendo bene la differenza tra i due prototcolli.
E' un problema aver un server di posta senza imap?
Stò parlando di una segreteria (scuola) che deve scaricare posta da 3/4
accont e più utenti devono avere la possibilità di leggere la stessa posta.
grazie per l'attenzione
sergio
Pensa che volevo scrivere un libro intitolato

"10 buoni motivi per non utilizzare l'e-mail"

cmq.. con pop3/pop3s generalmente scarichi le mail il locale sul PC e le
elimini dal server (generalmente perché puoi pure configurare il client
per eliminarle dopo un tot di giorni)

imap/imaps le mail rimangono fisicamente sul server e il client preleva
oggetti e contenuti on demand (quando ci clicchi) in questo modo è molto
più semplice gestire i backup e molto più difficile che mail importanti
vadano perse inoltre è più comodo per i programmi di webmail

Cmq ti consiglierei vivamente di registrare un dominio tuascuola.org
presso aruba e di acquistare 5 caselle PEC presso arubapec che ti
certifica gratuitametne il dominio registrato presso di loro.

Con meno di 50€ anno hai risolto tutti i tuoi problemi in modo
professionale ed hai il vantaggio della PEC
meddix tuticus
2008-12-09 21:06:29 UTC
Permalink
Post by --------
Con meno di 50€ anno hai risolto tutti i tuoi problemi in modo
professionale ed hai il vantaggio della PEC
perchè ci sono condizioni particolari per le scuole???

non fan pagare l'iva e ti danno il dominio aggratisse??
Camaleonte
2008-12-11 14:19:10 UTC
Permalink
Con meno di 50€ anno hai risolto tutti i tuoi problemi in modo professionale
ed hai il vantaggio della PEC
ma la PEC in realtà che fa? dice al destinatario che sei veramente tu?
quindi Aruba effettua controlli sull'identità tramite la registrazione
del dominio? E se uno volesse solo una casella certificata? poste.it
certifica le sue caselle?

salutoni ;o)
Diavolinux
2008-12-13 15:20:22 UTC
Permalink
Post by Camaleonte
Post by --------
Con meno di 50€ anno hai risolto tutti i tuoi problemi in modo
professionale ed hai il vantaggio della PEC
ma la PEC in realtà che fa? dice al destinatario che sei veramente tu?
e dicci poco...
Post by Camaleonte
quindi Aruba effettua controlli sull'identità tramite la registrazione
del dominio?
Si, puoi certificare un dominio esterno in hosting presso altro prvider
e lasciare ad arubapec la gestione della pec, ovviamente va modificato
l'MX record..
Post by Camaleonte
E se uno volesse solo una casella certificata? poste.it
certifica le sue caselle?
Si, ma in mancanza di un dominio certificato come verifichi l'identità
del mittente? e torniamo al problema del protocollo SMTP.

Sfortunatamente oggi tutti aziende, privati e PA utilizzano l'e-mail
convinti che sia un metodo di comunicazione sicuro, basta chiedere in
giro e il 99% deli utenti se riceve una mail da "Mario Rossi"
"***@suodominio.it" la considera automaticamente valida
ignorando che potrebbe anche essere stata forgiata ad ok.

Immagina una mail del tipo:

---------

Ciao, ho qualche problema con il server di mail, puoi inviarmi tutto a
***@altrominio.tld

PS: già che ci sei puoi modificare l'accesso all'area riservata con la
nuova mail

Grazie

-------------

99 segretarie su 100 obbediscono ciecamente visto che la mail
"Originale" provenica da "Mario Rossi" "***@suodominio.it"

Rendo l'idea?
Post by Camaleonte
salutoni ;o)
whiplash
2008-12-13 20:46:51 UTC
Permalink
Post by Diavolinux
Si, ma in mancanza di un dominio certificato come verifichi l'identità
del mittente?
Con un criptohash come quello di GPG, per il quale non devo dare
un soldo a nessuno, posso tranquillamente garantire l'autenticità
delle mie mail ai contatti che tengano a questo aspetto, ad esempio.
Mirko Borsari
2008-12-14 15:22:57 UTC
Permalink
Ciao whiplash in data Sat, 13 Dec 2008 20:46:51 +0000 (UTC), hai
Post by whiplash
Post by Diavolinux
Si, ma in mancanza di un dominio certificato come verifichi l'identità
del mittente?
Con un criptohash come quello di GPG, per il quale non devo dare
un soldo a nessuno, posso tranquillamente garantire l'autenticità
delle mie mail ai contatti che tengano a questo aspetto, ad esempio.
peccato che il tuo metodo non abbia validità legale.
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1150R Nera...

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
whiplash
2008-12-14 16:17:41 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Post by Diavolinux
Si, ma in mancanza di un dominio certificato come verifichi l'identità
del mittente?
Con un criptohash come quello di GPG, per il quale non devo dare un
soldo a nessuno, posso tranquillamente garantire l'autenticità delle
mie mail ai contatti che tengano a questo aspetto, ad esempio.
peccato che il tuo metodo non abbia validità legale
Si parlava di certezza del mittente, in questo frangente, non di
validità legale.

Ci sarebbe da chiedersi quanto sia invece *etico* consigliare
l'utilizzo di PEC in un thread come quello in cui stiamo scrivendo.
Mirko Borsari
2008-12-14 16:40:56 UTC
Permalink
Ciao whiplash in data Sun, 14 Dec 2008 16:17:41 +0000 (UTC), hai
Post by whiplash
Post by Mirko Borsari
Con un criptohash come quello di GPG, per il quale non devo dare un
soldo a nessuno, posso tranquillamente garantire l'autenticità delle
mie mail ai contatti che tengano a questo aspetto, ad esempio.
peccato che il tuo metodo non abbia validità legale
Si parlava di certezza del mittente, in questo frangente, non di
validità legale.
certo, ma la PEC ha validità legale.
PEC nasce proprio per dare legalità alla posta elettronica al pari di
una raccomandata per es.
La certezza del mittente si poteva avere anche prima di PEC senza
problemi.
Ah, da ricordare che ci sono siti che forniscono gratuitamente caselle
pec.
Post by whiplash
Ci sarebbe da chiedersi quanto sia invece *etico* consigliare
l'utilizzo di PEC in un thread come quello in cui stiamo scrivendo.
più che etico direi che è OT rispetto alle richieste dell'op.
Diciamo che per una scuola avere delle caselle pec potrebbe comunque
essere una buona idea (e probabilmente già le hanno)
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1150R Nera...

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Dmitry
2008-12-14 16:52:10 UTC
Permalink
Stavo sgranocchiando il mio tronketto di legno, quando Mirko Borsari
Post by Mirko Borsari
Post by whiplash
Si parlava di certezza del mittente, in questo frangente, non di
validità legale.
certo, ma la PEC ha validità legale.
ahime si, purtroppo. Sai perchè dico questo vero?
Post by Mirko Borsari
PEC nasce proprio per dare legalità alla posta elettronica al pari
di una raccomandata per es.
La certezza del mittente si poteva avere anche prima di PEC senza
problemi.
con le mail fondamentalmente, no.
Post by Mirko Borsari
Ah, da ricordare che ci sono siti che forniscono gratuitamente
caselle pec.
specchio per le allodole :)
Post by Mirko Borsari
Post by whiplash
Ci sarebbe da chiedersi quanto sia invece *etico* consigliare
l'utilizzo di PEC in un thread come quello in cui stiamo
scrivendo.
più che etico direi che è OT rispetto alle richieste dell'op.
Diciamo che per una scuola avere delle caselle pec potrebbe
comunque essere una buona idea (e probabilmente già le hanno)
Il problema non è nel protocollo ma nel come la legge in Italia è stata
recepita e sviluppata. Ad esempio, sai che per essere un gestore PEC
devi avere almeno un capitale sociale (quindi una srl o spa) con almeno
1 milione di euro?

Ti sembra giusto? Ma questo è solo uno degli aspetti, ce ne sarebbe da
dire sulla PEC a non finire ...
--
Ciao, Dmitry

No X-Privat? No party !
Mirko Borsari
2008-12-14 17:16:06 UTC
Permalink
Post by Dmitry
Post by Mirko Borsari
Ah, da ricordare che ci sono siti che forniscono gratuitamente
caselle pec.
specchio per le allodole :)
specchio o no, ad un cliente che ne serviva una per una mail all'anno
l'ho fatto su un sito che la forniva gratuitamente e via...
Post by Dmitry
Il problema non è nel protocollo ma nel come la legge in Italia è stata
recepita e sviluppata. Ad esempio, sai che per essere un gestore PEC
devi avere almeno un capitale sociale (quindi una srl o spa) con almeno
1 milione di euro?
si lo so, e mi vien da dire per fortuna conoscendo un paio di provider
a cui faccio fatica ad affidare le normali mail e che vorrebbero
gestire pec...
Post by Dmitry
Ti sembra giusto? Ma questo è solo uno degli aspetti, ce ne sarebbe da
non è giusto... però credo che sia un modo per evitare che chiunque
possa inventarsi di mettersi a gestire pec (e con questo non voglio
dire che per forza i grandi debbano essere più bravi dei piccoli).
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1150R Nera...

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Skull
2008-12-14 17:21:24 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
non è giusto... però credo che sia un modo per evitare che chiunque
possa inventarsi di mettersi a gestire pec (e con questo non voglio
dire che per forza i grandi debbano essere più bravi dei piccoli).
Permetti, ma invece è proprio quello che è successo: che gente che non è
in grado di tenere in piedi nemmeno un mailserver normale *perchè non è
il suo mestiere* si è messa a gestire sistemi PEC perchè aveva i
requisiti formali per farlo.

Che la gran parte degli ISP sia malmesso in quanto a skill sulla post è
ben vero. Ma è vero anche le le grosse aziende non-ISP sono tipicamente
messe molto peggio. E i requisiti imposti alla PEC son stati pensati per
consentire ai secondi ma non alle prime.

E' una trojata col botto altro che "un modo per..."
--
http://bofhskull.wordpress.com/
Dmitry
2008-12-14 18:25:32 UTC
Permalink
Stavo sgranocchiando il mio tronketto di legno, quando Mirko Borsari
Post by Mirko Borsari
Post by Dmitry
Il problema non è nel protocollo ma nel come la legge in Italia è
stata recepita e sviluppata. Ad esempio, sai che per essere un
gestore PEC devi avere almeno un capitale sociale (quindi una srl
o spa) con almeno 1 milione di euro?
si lo so, e mi vien da dire per fortuna conoscendo un paio di
provider a cui faccio fatica ad affidare le normali mail e che
vorrebbero gestire pec...
Post by Dmitry
Ti sembra giusto? Ma questo è solo uno degli aspetti, ce ne
sarebbe da
non è giusto... però credo che sia un modo per evitare che
chiunque possa inventarsi di mettersi a gestire pec (e con questo
non voglio dire che per forza i grandi debbano essere più bravi
dei piccoli).
è vero proprio il contrario: chi ha soldi da investire può diventare,
pur non capendo un emerito *zzo, un gestore PEC. Chi invece ha le
necessari conoscenze in materia, ma non quelle enormi risorse in
denaro, non può fare nulla.

E' una legge pensata per favorire le poche aziende che hanno rapporti
con le pubbliche amministrazioni.

Non dimentichiamoci che in Italia sono nati alcuni istituti solo per
poter giustificare la 'firma digitale' e mi fermo qui che altrimenti mi
becco una querela...
--
Ciao, Dmitry

No X-Privat? No party !
Camaleonte
2008-12-14 18:47:37 UTC
Permalink
Si, puoi certificare un dominio esterno in hosting presso altro prvider e
lasciare ad arubapec la gestione della pec, ovviamente va modificato l'MX
record..
che è l'mx record?
in pratica mi stai dicendo che tutte le pec, prima di arrivare al
destinatario, passano per il certificatore, che però non capisco come
fa a sapere che il mittente è veramente lui. Centra forse l'MX record?
Sfortunatamente oggi tutti aziende, privati e PA utilizzano l'e-mail convinti
che sia un metodo di comunicazione sicuro, basta chiedere in giro e il 99%
la considera automaticamente valida ignorando che potrebbe anche essere stata
forgiata ad ok.
Non c'è dubbio, è proprio così, anche perché forse quello che si invia
non ha poi molta importanza dal punto di vista aziendale :-)
MaoX
2008-12-13 01:47:42 UTC
Permalink
Post by sergio
salve,
scusate se contunuo in un post separato la questione dei server per la
posta.
Ravanavdo in rete ho trovato alcuni programmi mailserver (ccmailserver,
mailenable, afterlogic ecc) che nella loro versione free ad esempio
manca principalmente il supporto ad imap.
Bene non comprendo bene la differenza tra i due prototcolli.
E' un problema aver un server di posta senza imap?
Stò parlando di una segreteria (scuola) che deve scaricare posta da 3/4
accont e più utenti devono avere la possibilità di leggere la stessa posta.
grazie per l'attenzione
sergio
usa deepofix e taglia la testa al toro :-)
saluti
--
principio di Napoleone: non attribuire a
malintenzione cio' che puo' essere semplicemente
spiegato come imbecillita'
MaoX Blog:
Problemi e soluzioni di un sistemista informatico:
http://blog.maurizio.proietti.name
Personal site:
http://www.maurizio.proietti.name
sergio
2008-12-13 06:20:43 UTC
Permalink
Post by MaoX
Post by sergio
salve,
scusate se contunuo in un post separato la questione dei server per la
posta.
Ravanavdo in rete ho trovato alcuni programmi mailserver (ccmailserver,
mailenable, afterlogic ecc) che nella loro versione free ad esempio
manca principalmente il supporto ad imap.
Bene non comprendo bene la differenza tra i due prototcolli.
E' un problema aver un server di posta senza imap?
Stò parlando di una segreteria (scuola) che deve scaricare posta da 3/4
accont e più utenti devono avere la possibilità di leggere la stessa posta.
grazie per l'attenzione
sergio
usa deepofix e taglia la testa al toro :-)
saluti
Grazie per la segnalazione.
Domanda ma il programma è localizzato per l'italiano?

comunque adesso ho deciso per winwebmail gratutito per 25 utenti tenuto
conto che la segreteria gia dispone di w2k3 server in dominio.

saluti
sergio
Continua a leggere su narkive:
Loading...