Discussione:
Cablaggio Gigabit Ethernet casalinga...da ZERO :-)
(troppo vecchio per rispondere)
Diego B
2014-05-21 11:23:56 UTC
Permalink
Salve a tutti,

Nella vita faccio altro, ma mi occupo di reti a livello amatoriale da diversi anni. Mi trovo anche nella situazione di un trasferimento che potrebbe essere finalmente definitivo ("La Casa" insomma).
In quest'ottica vorrei mettere su (con un aiuto professionale ovviamente) una rete 10/100/1000 da zero in modo ordinato e funzionale (cosa che fino ad ora non ho mai potuto fare per motivi di carattere logistico).
Ecco le caratteristiche che vorrei implementare:
- Stanzino rack\server (già disponibile)
- Rack con gigabit swith\router per circa 20 computer casalinghi (in effeti stiamo parlando di una famiglia allargata) rete Win\Mac con una macchina Linux
- Sezione WiFi inclusa
- Cablaggio di 5 stanze (disposizione a stella) a partire da zero (cavi cat6 ?)
- Server per streaming Video, NAS, eventuali database per motivi di testing (Filemaker, MySQL)

- Qualunque altra cosa mi occorra ed a cui non ho pensato (?!)

Mi rendo conto che la richiesta e' notevole, e se qualcuno volesse darmi qualche idea anche relativa ad uno solo dei punti suddetti, lo apprezzerei molto.
Infine se poteste indicarmi qualche tutorial online (anche in inglese non importa) che dia dritte di carattere pratico, sarebbe molto bello.
Come ho detto, soprattutto per la parte pratica (passaggio dei cavi) mi affiderei ad un servizio professionale, ma vorrei avere almeno le nozioni di base per poter seguire i lavori senza timore.
Infine, anche il lato economico ha la sua importanza: se possibile non vorrei spendere piu' di 2000 euro.

Grazie a tutti sin d'ora
Beppe
2014-05-21 12:20:41 UTC
Permalink
Post by Diego B
Salve a tutti,
[cut]
Post by Diego B
Grazie a tutti sin d'ora
In 2000 euro cosa ci devi far stare dento? Solo i lavori o anche l'hw
del server?
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
Diego B
2014-05-21 15:06:11 UTC
Permalink
Post by Beppe
Post by Diego B
Salve a tutti,
[cut]
Post by Diego B
Grazie a tutti sin d'ora
In 2000 euro cosa ci devi far stare dento? Solo i lavori o anche l'hw
del server?
ehmm...non vorrei bestemmiare, ma speravo di farci star dentro tutto (utopia ?) Il Server ovviamente non dovrebbe avere prestazioni aziendali, mi accontento di qualcosa che sia di un buon livello medio e con buone prospettive di durata...
Beppe
2014-05-21 15:09:27 UTC
Permalink
Post by Diego B
Post by Beppe
Post by Diego B
Salve a tutti,
[cut]
Post by Diego B
Grazie a tutti sin d'ora
In 2000 euro cosa ci devi far stare dento? Solo i lavori o anche l'hw
del server?
ehmm...non vorrei bestemmiare, ma speravo di farci star dentro tutto (utopia ?) Il Server ovviamente non dovrebbe avere prestazioni aziendali,
mi accontento di qualcosa che sia di un buon livello medio e con buone
prospettive di durata...
Io la casa l'ho cablata ormai 5 anni fa, però l'ho fatto in concomitanza
con il rifacimento compelto dell'appartamento e dell'impianto elettrico.
Ho messo 5 prese in giro per la casa e una borchia (lo stronzo me l'ha
messa in cucina anzichè nello sgabuzzino...).
Per ora però non ho un server, solo un nas e un po'di pc...
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
Skywalker Senior
2014-05-21 12:21:17 UTC
Permalink
Post by Diego B
Cablaggio di 5 stanze (disposizione a stella) a partire da zero
(cavi cat6?)
Per una rete domestica (e anche per la stragrande maggioranza di reti
aziendali medio-piccole) un Cat5e basta e avanza.
Bardino
2014-05-21 13:01:14 UTC
Permalink
Post by Skywalker Senior
Cablaggio di 5 stanze (disposizione a stella) a partire da zero (cavi
cat6?)
Per una rete domestica (e anche per la stragrande maggioranza di reti
aziendali medio-piccole) un Cat5e basta e avanza.
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Daniele Pinna (Ufficio)
2014-05-21 14:44:31 UTC
Permalink
Post by Bardino
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Molti installatori potrebbero metterti cavi cat6 ma plug e frutti cat5e.
Magari non c'è molta differenza ma credo sia meglio mettere tutto
Cat6... quindi occhio e nel caso insisti.
--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook:
www.facebook.com/pages/Sassari-Italy/DAPINNACOM/110085322371199
Lorenz
2014-05-21 14:54:47 UTC
Permalink
Post by Bardino
Post by Skywalker Senior
Cablaggio di 5 stanze (disposizione a stella) a partire da zero (cavi
cat6?)
Per una rete domestica (e anche per la stragrande maggioranza di reti
aziendali medio-piccole) un Cat5e basta e avanza.
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Se gia' prevedi in futuro di passare allo standard 10Gb su rame
allora opta pure per un cablaggio CAT6...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
Diego B
2014-05-21 15:07:07 UTC
Permalink
Post by Lorenz
Post by Skywalker Senior
Cablaggio di 5 stanze (disposizione a stella) a partire da zero (cavi
cat6?)
Per una rete domestica (e anche per la stragrande maggioranza di reti
aziendali medio-piccole) un Cat5e basta e avanza.
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perch�
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Se gia' prevedi in futuro di passare allo standard 10Gb su rame
allora opta pure per un cablaggio CAT6...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
e CAT6 sia quindi ! Mi assicurero' che anche plug e frutti siano conformi...
writethem
2014-05-21 15:49:53 UTC
Permalink
Post by Diego B
e CAT6 sia quindi ! Mi assicurero' che anche plug e frutti siano conformi...
non esistono i "plug" cat6. Nella categoria 6 le patch devono essere del
medesimo produttore dei frutti. MAI fatte a mano con la pinza
crimpatrice. Nonostante in giro si legga di fantasmagorici plug cat6, il
crimpaggio a mano è esplicitamente vietato (giustamente) in questa
categoria. E francamente è un obrobio. Sotto la Ferrari non ci metti le
ruote della panda, per intenderci.

Personalmente sconsiglio tale modalità anche nella 5e. Le patch sono il
punto più delicato di una rete cablata, risparmiare lì è l'errore più
comune, facile e frequente.
Daniele Pinna (Ufficio)
2014-05-21 16:09:11 UTC
Permalink
Post by writethem
Post by Diego B
e CAT6 sia quindi ! Mi assicurero' che anche plug e frutti siano conformi...
non esistono i "plug" cat6.
Be in realtà esistono... o almeno sono dichiarati Cat6.
A differenza di quelli Cat5 dispongono i cavi nel plug leggermente
distanziati, mettendo in alto i pari e i dispari in basso (o il
contrario non ricordo).

Per capirci qualcosa del genere
__________
|. . . . |
| . . . .|
----------
[__]

mentre nel cat 5 è così:
__________
|........|
| |
----------
[__]
Post by writethem
Nella categoria 6 le patch devono essere del
medesimo produttore dei frutti. MAI fatte a mano con la pinza
crimpatrice.
Questo però implica dover per forza usare un patchpanel e un armadio e
magari solo per 3 o 4 postazioni può essere un tantino esagerato.
Specie nei casi più semplici, vado direttamente dal frutto allo switch
gigabit.
Post by writethem
Nonostante in giro si legga di fantasmagorici plug cat6, il
crimpaggio a mano è esplicitamente vietato (giustamente) in questa
categoria. E francamente è un obrobio. Sotto la Ferrari non ci metti le
ruote della panda, per intenderci.
Il problema dove sta... che la rete non va ad 1Gb o che non passerebbe
una eventuale certificazione?
--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook:
www.facebook.com/pages/Sassari-Italy/DAPINNACOM/110085322371199
Beppe
2014-05-22 06:49:24 UTC
Permalink
[cut]
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
Il problema dove sta... che la rete non va ad 1Gb o che non passerebbe
una eventuale certificazione?
La rete va a 1 GBit anche con cavi 5e buoni... la mia lo dimostra, come
pure quella dell'ufficio.
Ciao,
Beppe.
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
writethem
2014-05-22 10:27:33 UTC
Permalink
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
A differenza di quelli Cat5 dispongono i cavi nel plug leggermente
distanziati, mettendo in alto i pari e i dispari in basso (o il
contrario non ricordo).
Per capirci qualcosa del genere
__________
|. . . . |
| . . . .|
----------
[__]
__________
|........|
| |
----------
[__]
le categorie ANSI EIA/TIA-568 sostanzialmente elencano una serie di
parametri elettromagnetici e installativi entro cui rientrare.

Per i componenti passivi (quindi cavi, frutti, etc..) questo tipo di
parametro è garantito dal produttore se il componente viene installato
correttamente (e comunque viene ricertificato dallo strumento al termine
dei lavori). Per la parte installativa (angoli di curvatura, limite di
trazione dei cavi, limite di coppie non twistate, ma anche metodologia
installativa e accoppiamento di elementi differenti -un frutto con una
patch, ad esempio-), il discorso è meno semplice e richiede
l'ottemperanza a delle linee guida generiche da seguire (spesso ampliate
dalle linee guida d'installazione date dal produttore).
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
Post by writethem
Nella categoria 6 le patch devono essere del
medesimo produttore dei frutti. MAI fatte a mano con la pinza
crimpatrice.
Questo però implica dover per forza usare un patchpanel e un armadio e
magari solo per 3 o 4 postazioni può essere un tantino esagerato.
Specie nei casi più semplici, vado direttamente dal frutto allo switch
gigabit.
Il fatto che la normativa indichi un modus-operandi e che per 3
postazioni sia antieconomico (e siamo d'accordo, intendiamoci) non
significa automaticamente che sia tollerato.
La normativa dice quello, poi ognuno fa come vuole anche
contestualizzando ogni situazione. Ma per dire che il cablaggio è cat.6
deve essere certificato, non basta un cavo o un frutto. In caso
contrario rimane un buon cablaggio che funziona*, seppur non certificato.
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
Post by writethem
Nonostante in giro si legga di fantasmagorici plug cat6, il
crimpaggio a mano è esplicitamente vietato (giustamente) in questa
categoria. E francamente è un obrobio. Sotto la Ferrari non ci metti le
ruote della panda, per intenderci.
Il problema dove sta... che la rete non va ad 1Gb o che non passerebbe
una eventuale certificazione?
Innanzitutto non passerebbe la certificazione (a prescindere da quella
strumentale, che potrebbe anche passare) perchè non previsto dalla
categoria 6. Ricadendo, quindi, dentro quella parte "installativa" di
cui parlavamo prima.

In secondo luogo, ma qui ognuno mette in campo la propria esperienza
che, quindi, può differire, io ho notato un numero elevatissimo di plug
crimpati (da gente che fa questo di mestiere da 20 anni e con pinze
crimpatrici top di gamma) che nel medio periodo presentano problemi di
falsi contatti e perdita/caduta di segnale con altissime attenuazioni
(quando va bene).
Le patch sono fatte per essere maneggiate, spostate, calpestate e
logorate. IO (ma è un mio modo di operare, giusto o sbagliato che sia)
vieto categoricamente la crimpatura anche sulla 5e, tollerandolo solo
sulla categoria 3 telefonica (solo quando non si tratta di un punto di
accesso dati... non faccio mettere, in pratica, una shdsl da 1600 euro
al mese su una patch da 8 centesimi crimpata).

Non è Bibbia, lo ripeto, c'è chi fa girare tutto così e non ha mai avuto
problemi (...o non pensa di aver mai avuto problemi...), e chi ritiene
che sulle patch non si debba risparmiare. E' una questione di scelta ed
io ho scelto la seconda. Riducendo enormemente i problemi correlati a
patch difettose.




*Funziona: il fatto che le NIC attestino 1000mbit non significa certo
che il mezzo trasmissivo sia in grado di reggerlo senza alcun problema.
"a me il gigabit funziona perchè lo vedo da centro connessioni di rete a
1000mbit" è diverso da "ho una percentuale di errori e ritrasmissioni
tali da rilevare il perfetto e pieno supporto del mio Layer 1 al
gigabit". Occhio.
g***@alice.it
2014-05-22 16:27:24 UTC
Permalink
Il Thu, 22 May 2014 12:27:33 +0200, writethem
Post by writethem
In secondo luogo, ma qui ognuno mette in campo la propria esperienza
che, quindi, può differire, io ho notato un numero elevatissimo di plug
crimpati (da gente che fa questo di mestiere da 20 anni e con pinze
crimpatrici top di gamma) che nel medio periodo presentano problemi di
falsi contatti e perdita/caduta di segnale con altissime attenuazioni
(quando va bene).
Le patch sono fatte per essere maneggiate, spostate, calpestate e
logorate. IO (ma è un mio modo di operare, giusto o sbagliato che sia)
vieto categoricamente la crimpatura anche sulla 5e, tollerandolo solo
sulla categoria 3 telefonica (solo quando non si tratta di un punto di
accesso dati... non faccio mettere, in pratica, una shdsl da 1600 euro
al mese su una patch da 8 centesimi crimpata).
Interessante quasta tua esperienza, ma cosa usi?
Solo patch preconfezionate? E quando devi intestare cavi che devi
infilare nei tubi come ti comporti?

Grazie per le delucidazioni che vorrai darmi.

Giorgio
Daniele Pinna (Ufficio)
2014-05-22 18:11:44 UTC
Permalink
Post by g***@alice.it
Interessante quasta tua esperienza, ma cosa usi?
Solo patch preconfezionate? E quando devi intestare cavi che devi
infilare nei tubi come ti comporti?
Grazie per le delucidazioni che vorrai darmi.
I cavi li fa partire dal retro del patch panel e arrivare al retro
frutto... ovviamente senza plug.

I contatti nel retro del patchpanel sono così:
Loading Image...
--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook:
www.facebook.com/pages/Sassari-Italy/DAPINNACOM/110085322371199
g***@alice.it
2014-05-23 05:52:24 UTC
Permalink
Il Thu, 22 May 2014 20:11:44 +0200, "Daniele Pinna (Ufficio)"
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
Post by g***@alice.it
Interessante quasta tua esperienza, ma cosa usi?
Solo patch preconfezionate? E quando devi intestare cavi che devi
infilare nei tubi come ti comporti?
Grazie per le delucidazioni che vorrai darmi.
I cavi li fa partire dal retro del patch panel e arrivare al retro
frutto... ovviamente senza plug.
http://ecx.images-amazon.com/images/I/71ZV8oiDOoL._SL1500_.jpg
Capito, grazie

Giorgio
writethem
2014-05-23 08:05:28 UTC
Permalink
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
Post by g***@alice.it
Interessante quasta tua esperienza, ma cosa usi?
Solo patch preconfezionate? E quando devi intestare cavi che devi
infilare nei tubi come ti comporti?
Grazie per le delucidazioni che vorrai darmi.
I cavi li fa partire dal retro del patch panel e arrivare al retro
frutto... ovviamente senza plug.
esattamente, perchè i cavi del cablaggio strutturato *devono* terminare
su un patchpanel (da un lato) e su un frutto (dall'altro).

Il patchpanel, ovviamente, è un "contenitore" di frutti singoli (salvo
proprio i più scadenti che non sono modulabili, ma dalla 5e in poi si
usano praticamente quasi solo i patchpanel modulabili).
Diego B
2014-05-23 11:42:01 UTC
Permalink
Post by g***@alice.it
Interessante quasta tua esperienza, ma cosa usi?
el cablaggio strutturato *devono* terminare

---- CUT ---------

Ragazzi,

Innazitutto grazie infinite per tutte le dritte e per tutti consigli, che apprezzo tantissimo.

Vorrei dire che, dopo quanto ho letto, piu' che mai sono intenzionato a NON posare i cavi da solo, ma a farmi aiutare da qualcuno che lo fa per mestiere (a proposito conoscete qualcuno affidabile nella zona di Palermo ?).
Vorrei pero' capire bene cosa va fatto e soprattutto cosa assolutamente NON andrebbe fatto, e questo credo di averlo iniziato a comprendere grazie a tutti i vostri commenti.
Dopo il resoconto vudget di Kim, per fare una cosa fatta bene dovrei investire 15000 E, cosa al momento non mi e' possibile (ma non e' esclusa nel futuro almeno).
La domanda allora diventa: avendo l'obiettivo di una rete casalinga ben fatta (e non semplicemente che "piu' o meno" vada) e soprattutto scalabile, upgradabile e mantenibile nel corso degli anni futuri, da cosa mi consigliereste di partire ? I cavi probabilmente (mi rimane da chiarire se sia meglio 5e o 6, ma a questo punto, e cercando di fare le cose in prospettiva per futura espansione forse sarebbe meglio spendere di piu' per una 6 ben fatta ?), e lo switch almeno ? Lasciamo perdere, almeno per il momento Rack/Server e NAS, ma mi chiedevo quale fosse la vostra esperienza con FreeNAS (soluzione ben inteso, che adotterei come temporanea).
In altri termini, ed avendo sempre come obiettivo quello di non superare i 2000 E, cosa mi consigliereste in termini di
- Cavi (e materiale connesso)
- Switch
- Router (magari con espansione WiFi, se possibile)

Un'ultima domanda: capisco i pericoli di mettere tutti gli apparati attivi in uno stanzino (vedi calore e polvere) ma allora voi come vi regolate ?

Grazie ancora a tutti per i chiarimenti e la grandissima competenza !
Kim Allamandola
2014-05-23 22:08:31 UTC
Permalink
IMO una cosa future-proof proponibile in un contesto domestico non è una
soluzione allo stato dell'arte/top di gamma attuale ma una cosa che si
può rimaneggiare facilmente e con bassi tempi/costi di intervento.

Da ciò: tutto ciò che è sotto traccia "fa figo" ma è un ordine di grandezza
più difficile da evolvere se non in certi casi proprio impossibile, qui il
compromesso è tra l'estetica e la gestibilità. Il mio consiglio è avere dei
controsoffitti "bassi" (~14cm a tutto spessore) avere finti bordini sul
soffitto col retro libero/accessibile, battiscopa con un po' di canale sul
retro ecc. Questo è un COMPROMESSO, non è il top dell'estetica ne il top
della gestibilità ma è gestibile e tutto sommato più guardabile di avere
delle canaline in vista. Una bella cosa che fa INORRIDIRE il muratore
reazionario tipo italico è se rifai la casa buttar giù le tramezze e al loro
posto mettere pareti modulari in legno, tra i loro vantaggi c'è che puoi
farci passar dentro bene un bel po' di roba e sono anni luce meglio del
cartoncesso! Purtroppo in un paese dove ci si ostina ad usare il mattone e
si trova normale costruire poi rompere (crene) per cablare...

Per quanto riguarda la rete: la prima domanda è che ci vuoi fare? Perché se
è per guardare film in LAN un fast-ethernet considerato che sei su una rete
switchata ti stra-basterebbe, con un cavo cat6 economico decentemente
passato vai tranquillo anche per il gigabit "domestico" ed oggi puoi
spendere decisamente meno senza problemi per il futuro. Se pensi a quanto
è stretta la banda italica poi...

Idem per rack/server: un NUC (Intel) o un NUC-style casalingo oggi hanno
una potenza di calcolo più che sufficiente ad un uso domestico, spendi
molto meno di un 1U+disk-array/NAS e domani puoi spendendo di nuovo poco
avere performance migliori di un investimento "serio" odierno mantenuto
per più anni. Lo stesso vale per gli apparati attivi: un paio di switch
da poco oggi, ad un prezzo che tra 4 anni non ti impensierirà cambiarli,
ti soddisferanno molto di più di un ProCurve&c ben più caro che terrai
visto il prezzo per molto più tempo.

Come router se non vai di openplatform (vale a dire un minipc con un po'
di nic ed una Ubuntu server o OpenBSD sopra) punterei su Mikrotik, sono
economici e vanno bene nel tempo, Ubiquiti sono un pelo meno stabili ma
più "rifiniti". L'WiFi per me è roba da avere a parte. Se vuoi dei nomi
come AP/minirouter suggerirei MikroTik RouterBOARD RB951G-2HnD, oppure
Ubiquiti UniFi UAP se vuoi lo stile ed il facile&veloce da configurare
come router "grosso" MikroTik RouterBoard RB2011UAS-2HnD-IN in alternativa
andrei sull'open-platform...

Per gli apparati attivi: avrai una stanza dove lavori di solito, io
penserei a metterli li se non ti dan fastidio, in alternativa li
terrei nel posto più fresco e ventilato che trovo (specie se sei
a Palermo!)...
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Diego B
2014-05-24 13:53:55 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
IMO una cosa future-proof proponibile in un contesto domestico non è una
soluzione allo stato dell'arte/top di gamma attuale ma una cosa che si
può rimaneggiare facilmente e con bassi tempi/costi di intervento.
Da ciò: tutto ciò che è sotto traccia "fa figo" ma è un ordine di grandezza
più difficile da evolvere se non in certi casi proprio impossibile, qui il
compromesso è tra l'estetica e la gestibilità. Il mio consiglio è avere dei
controsoffitti "bassi" (~14cm a tutto spessore) avere finti bordini sul
soffitto col retro libero/accessibile, battiscopa con un po' di canale sul
retro ecc. Questo è un COMPROMESSO, non è il top dell'estetica ne il top
della gestibilità ma è gestibile e tutto sommato più guardabile di avere
delle canaline in vista. Una bella cosa che fa INORRIDIRE il muratore
reazionario tipo italico è se rifai la casa buttar giù le tramezze e al loro
posto mettere pareti modulari in legno, tra i loro vantaggi c'è che puoi
farci passar dentro bene un bel po' di roba e sono anni luce meglio del
cartoncesso! Purtroppo in un paese dove ci si ostina ad usare il mattone e
si trova normale costruire poi rompere (crene) per cablare...
Kim, grazie infinite, sempre grandissimo !!
Ho capito un sacco di cose, non mi rimane che iniziare a studiare :)
Daniele Pinna (Ufficio)
2014-05-23 15:48:02 UTC
Permalink
Post by writethem
esattamente, perchè i cavi del cablaggio strutturato *devono* terminare
su un patchpanel (da un lato) e su un frutto (dall'altro).
Il patchpanel, ovviamente, è un "contenitore" di frutti singoli (salvo
proprio i più scadenti che non sono modulabili, ma dalla 5e in poi si
usano praticamente quasi solo i patchpanel modulabili).
Oggi sfogliando il catalogo IC Intracom ho visto delle soluzioni per
piccole esigenze che non richiedono il classico patch panel e che vanno
bene per piccolo uffici che non vogliono o possono mettere un armadio.

http://www.icintracom.biz/pannello-patch-cat-6a-8p-rj45-nero-per-guida-din.html
--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook:
www.facebook.com/pages/Sassari-Italy/DAPINNACOM/110085322371199
Daniele Pinna (Ufficio)
2014-05-22 18:07:15 UTC
Permalink
Il 22/05/2014 12:27, writethem ha scritto:

[cut]
Post by writethem
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
Post by writethem
Nella categoria 6 le patch devono essere del
medesimo produttore dei frutti. MAI fatte a mano con la pinza
crimpatrice.
Questo però implica dover per forza usare un patchpanel e un armadio e
magari solo per 3 o 4 postazioni può essere un tantino esagerato.
Specie nei casi più semplici, vado direttamente dal frutto allo switch
gigabit.
Il fatto che la normativa indichi un modus-operandi e che per 3
postazioni sia antieconomico (e siamo d'accordo, intendiamoci) non
significa automaticamente che sia tollerato.
La normativa dice quello, poi ognuno fa come vuole anche
contestualizzando ogni situazione. Ma per dire che il cablaggio è cat.6
deve essere certificato, non basta un cavo o un frutto. In caso
contrario rimane un buon cablaggio che funziona*, seppur non certificato.
OK
In effetti pensavo che bastasse fare tutto Cat.6 per essere in Cat.6
Invece occorre la certificazione.
Post by writethem
Post by Daniele Pinna (Ufficio)
Post by writethem
Nonostante in giro si legga di fantasmagorici plug cat6, il
crimpaggio a mano è esplicitamente vietato (giustamente) in questa
categoria. E francamente è un obrobio. Sotto la Ferrari non ci metti le
ruote della panda, per intenderci.
Il problema dove sta... che la rete non va ad 1Gb o che non passerebbe
una eventuale certificazione?
Innanzitutto non passerebbe la certificazione (a prescindere da quella
strumentale, che potrebbe anche passare) perchè non previsto dalla
categoria 6. Ricadendo, quindi, dentro quella parte "installativa" di
cui parlavamo prima.
OK.
Post by writethem
In secondo luogo, ma qui ognuno mette in campo la propria esperienza
che, quindi, può differire, io ho notato un numero elevatissimo di plug
crimpati (da gente che fa questo di mestiere da 20 anni e con pinze
crimpatrici top di gamma) che nel medio periodo presentano problemi di
falsi contatti e perdita/caduta di segnale con altissime attenuazioni
(quando va bene).
Vogliamo parlare dei cavi ordinati a caso? :-)
Post by writethem
Le patch sono fatte per essere maneggiate, spostate, calpestate e
logorate. IO (ma è un mio modo di operare, giusto o sbagliato che sia)
vieto categoricamente la crimpatura anche sulla 5e, tollerandolo solo
sulla categoria 3 telefonica (solo quando non si tratta di un punto di
accesso dati... non faccio mettere, in pratica, una shdsl da 1600 euro
al mese su una patch da 8 centesimi crimpata).
Non è Bibbia, lo ripeto, c'è chi fa girare tutto così e non ha mai avuto
problemi (...o non pensa di aver mai avuto problemi...), e chi ritiene
che sulle patch non si debba risparmiare. E' una questione di scelta ed
io ho scelto la seconda. Riducendo enormemente i problemi correlati a
patch difettose.
Capisco perfettamente le motivazioni.

Mi capita raramente di fare reti, ma quando capita sono sempre piccole
reti, e quasi mai c'è un armadio. E' tanto se riesco a strappare una
mensolina :-D

Figuriamoci se il cliente poi pensa o vuole la certificazione.
Post by writethem
*Funziona: il fatto che le NIC attestino 1000mbit non significa certo
che il mezzo trasmissivo sia in grado di reggerlo senza alcun problema.
"a me il gigabit funziona perchè lo vedo da centro connessioni di rete a
1000mbit" è diverso da "ho una percentuale di errori e ritrasmissioni
tali da rilevare il perfetto e pieno supporto del mio Layer 1 al
gigabit". Occhio.
Concordo e ti ringrazio per i chiarimenti :-)
--
Daniele Pinna
DAPINNA.COM
(leva oops per rispondere)
-----
Utente Skype: dapinna
DAPINNA.COM : http://www.dapinna.com
Il Docfa in Pillole: http://www.ildocfainpillole.it - Sito Aggiornato!!!
DAPINNA.COM su Facebook:
www.facebook.com/pages/Sassari-Italy/DAPINNACOM/110085322371199
Mirko Borsari
2014-05-21 15:25:29 UTC
Permalink
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 16:54:47 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Bardino
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Se gia' prevedi in futuro di passare allo standard 10Gb su rame
allora opta pure per un cablaggio CAT6...
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Lorenz
2014-05-21 15:47:15 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 16:54:47 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Bardino
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Se gia' prevedi in futuro di passare allo standard 10Gb su rame
allora opta pure per un cablaggio CAT6...
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
In un contesto domestico basta anche la cat 6 "liscia"...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
Mirko Borsari
2014-05-21 20:36:32 UTC
Permalink
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 17:47:15 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 16:54:47 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Bardino
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Se gia' prevedi in futuro di passare allo standard 10Gb su rame
allora opta pure per un cablaggio CAT6...
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
In un contesto domestico basta anche la cat 6 "liscia"...
immagino tu abbia esperienza di case cablate cat6 funzionanti
perfettamente a 10Gb... ce ne sono a iosa in giro...
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Lorenz
2014-05-21 20:55:38 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 17:47:15 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 16:54:47 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Bardino
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Se gia' prevedi in futuro di passare allo standard 10Gb su rame
allora opta pure per un cablaggio CAT6...
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
In un contesto domestico basta anche la cat 6 "liscia"...
immagino tu abbia esperienza di case cablate cat6 funzionanti
perfettamente a 10Gb... ce ne sono a iosa in giro...
Infatti non ne conosco...ma magari tra 10/15 anni sara' la norma.
Sempre che uno in casa abbia un reale bisogno di tutta sta banda...
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
Mirko Borsari
2014-05-21 21:05:41 UTC
Permalink
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 22:55:38 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
In un contesto domestico basta anche la cat 6 "liscia"...
immagino tu abbia esperienza di case cablate cat6 funzionanti
perfettamente a 10Gb... ce ne sono a iosa in giro...
Infatti non ne conosco...ma magari tra 10/15 anni sara' la norma.
Sempre che uno in casa abbia un reale bisogno di tutta sta banda...
e quindi su cosa basi la tua affermazione che in ambito domestico va
bene anche la 6 normale?
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Lorenz
2014-05-21 21:21:16 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 22:55:38 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
In un contesto domestico basta anche la cat 6 "liscia"...
immagino tu abbia esperienza di case cablate cat6 funzionanti
perfettamente a 10Gb... ce ne sono a iosa in giro...
Infatti non ne conosco...ma magari tra 10/15 anni sara' la norma.
Sempre che uno in casa abbia un reale bisogno di tutta sta banda...
e quindi su cosa basi la tua affermazione che in ambito domestico va
bene anche la 6 normale?
Anche dal link che hai tu stesso postato...

cit: " 10GBASE-T funziona anche con i cavi di Categoria 6 (sino a
55 metri)"...

Se poi l'OP vive in una "mega villa/castello" allora
effettivamente meglio andare direttamente sulla cat 6a o
7.....
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
Mirko Borsari
2014-05-21 21:25:04 UTC
Permalink
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 23:21:16 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 22:55:38 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
In un contesto domestico basta anche la cat 6 "liscia"...
immagino tu abbia esperienza di case cablate cat6 funzionanti
perfettamente a 10Gb... ce ne sono a iosa in giro...
Infatti non ne conosco...ma magari tra 10/15 anni sara' la norma.
Sempre che uno in casa abbia un reale bisogno di tutta sta banda...
e quindi su cosa basi la tua affermazione che in ambito domestico va
bene anche la 6 normale?
Anche dal link che hai tu stesso postato...
cit: "
10GBASE-T funziona anche con i cavi di Categoria 6 (sino a
55 metri)"...
... Per i problemi di "Alien Crosstalk" di questa categoria di cavi,
la lunghezza massima si riduce a 37 metri se inseriti in fasci
all'interno di canaline, *valore che però non ne garantisce comunque
il corretto funzionamento. È per questa ragione che per i cablaggi
10GBASE-T si preferisce utilizzate cavi categoria 6A o superiori.*
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Lorenz
2014-05-21 21:35:16 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 23:21:16 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 22:55:38 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
http://it.wikipedia.org/wiki/10_gigabit_Ethernet#10GBASE-T
In un contesto domestico basta anche la cat 6 "liscia"...
immagino tu abbia esperienza di case cablate cat6 funzionanti
perfettamente a 10Gb... ce ne sono a iosa in giro...
Infatti non ne conosco...ma magari tra 10/15 anni sara' la norma.
Sempre che uno in casa abbia un reale bisogno di tutta sta banda...
e quindi su cosa basi la tua affermazione che in ambito domestico va
bene anche la 6 normale?
Anche dal link che hai tu stesso postato...
cit: "
10GBASE-T funziona anche con i cavi di Categoria 6 (sino a
55 metri)"...
... Per i problemi di "Alien Crosstalk" di questa categoria di cavi,
la lunghezza massima si riduce a 37 metri se inseriti in fasci
all'interno di canaline, *valore che però non ne garantisce comunque
il corretto funzionamento. È per questa ragione che per i cablaggi
10GBASE-T si preferisce utilizzate cavi categoria 6A o superiori.*
Rimane il fatto che sono previsti anche i cavi cat 6...poi l'OP
non ha trattato nei dettagli in che modo fara' passare i
cavi.
Mica abbiamo a che fare con centinaia di PC.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
Mirko Borsari
2014-05-22 07:11:59 UTC
Permalink
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 23:35:16 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
... Per i problemi di "Alien Crosstalk" di questa categoria di cavi,
la lunghezza massima si riduce a 37 metri se inseriti in fasci
all'interno di canaline, *valore che però non ne garantisce comunque
il corretto funzionamento. È per questa ragione che per i cablaggi
10GBASE-T si preferisce utilizzate cavi categoria 6A o superiori.*
Rimane il fatto che sono previsti anche i cavi cat 6...poi l'OP
previsti, ma a quanto pare molto poco consigliabili. Se fossi io tra 6
e 6A non avrei dubbi...
Post by Lorenz
non ha trattato nei dettagli in che modo fara' passare i
cavi.
Mica abbiamo a che fare con centinaia di PC.
parla di 20PC, mettiamoci qualche altra robetta, direi che lato patch
panel un po' di fascio lo facciamo ehh...
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Lorenz
2014-05-22 09:20:11 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Wed, 21 May 2014 23:35:16 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
... Per i problemi di "Alien Crosstalk" di questa categoria di cavi,
la lunghezza massima si riduce a 37 metri se inseriti in fasci
all'interno di canaline, *valore che però non ne garantisce comunque
il corretto funzionamento. È per questa ragione che per i cablaggi
10GBASE-T si preferisce utilizzate cavi categoria 6A o superiori.*
Rimane il fatto che sono previsti anche i cavi cat 6...poi l'OP
previsti, ma a quanto pare molto poco consigliabili. Se fossi io tra 6
e 6A non avrei dubbi...
Post by Lorenz
non ha trattato nei dettagli in che modo fara' passare i
cavi.
Mica abbiamo a che fare con centinaia di PC.
parla di 20PC, mettiamoci qualche altra robetta, direi che lato patch
panel un po' di fascio lo facciamo ehh...
Fino a 24 cavi per fascio non ci dovrebbero esserci problemi...

http://tinyurl.com/ndkmx7d

pag 7 e 8.
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
Mirko Borsari
2014-05-22 09:38:37 UTC
Permalink
Ciao Lorenz in data Thu, 22 May 2014 11:20:11 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Post by Lorenz
non ha trattato nei dettagli in che modo fara' passare i
cavi.
Mica abbiamo a che fare con centinaia di PC.
parla di 20PC, mettiamoci qualche altra robetta, direi che lato patch
panel un po' di fascio lo facciamo ehh...
Fino a 24 cavi per fascio non ci dovrebbero esserci problemi...
http://tinyurl.com/ndkmx7d
pag 7 e 8.
documento che conferma quanto si sta dicendo, sicuramente meglio 6A...
Rimane il fatto che io, oggi, cablerei in cat5e, spendo il minimo e se
faccio un lavoro fatto bene, fra n-anni non sarà così difficile fare
l'upgrade di categoria a quella necessaria.
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Lorenz
2014-05-22 09:49:26 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Ciao Lorenz in data Thu, 22 May 2014 11:20:11 +0200 (CEST), hai
Post by Lorenz
Post by Mirko Borsari
Post by Lorenz
non ha trattato nei dettagli in che modo fara' passare i
cavi.
Mica abbiamo a che fare con centinaia di PC.
parla di 20PC, mettiamoci qualche altra robetta, direi che lato patch
panel un po' di fascio lo facciamo ehh...
Fino a 24 cavi per fascio non ci dovrebbero esserci problemi...
http://tinyurl.com/ndkmx7d
pag 7 e 8.
documento che conferma quanto si sta dicendo, sicuramente meglio 6A...
Non lo metto in dubbio...diciamo comunque che per brevi tratte
(casa) anche il 6 puo' fare bene il suo lavoro.
Post by Mirko Borsari
Rimane il fatto che io, oggi, cablerei in cat5e, spendo il minimo e se
faccio un lavoro fatto bene, fra n-anni non sarà così difficile fare
l'upgrade di categoria a quella necessaria.
E' sempre una scocciatura sostituire tutti i cavi pero'...:-)
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
edevils
2014-05-24 18:25:49 UTC
Permalink
On 22/05/2014 11.38, Mirko Borsari wrote:
...
Post by Mirko Borsari
documento che conferma quanto si sta dicendo, sicuramente meglio 6A...
Rimane il fatto che io, oggi, cablerei in cat5e, spendo il minimo e se
faccio un lavoro fatto bene, fra n-anni non sarà così difficile fare
l'upgrade di categoria a quella necessaria.
Che senso ha usare il 5e, quando oggi 75 m di utp cat6 li compri a 26
euro su amazon?
http://www.amazon.it/Multi-Cables-Ethernet-Cat6-cavo-spina/dp/B00EOTH9WK/ref=sr_1_4
Mirko Borsari
2014-05-25 20:11:48 UTC
Permalink
Post by edevils
Che senso ha usare il 5e, quando oggi 75 m di utp cat6 li compri a 26
euro su amazon?
perchè comunque un 5e di vero rame costa meno, è più facile da posare
e ti da prestazioni in modo più semplice (e quello che hai linkato tu
è una patch e nemmeno di rame).
C'è sempre sta mania di avere il top di tutto, ma non ci si rende
conto che il top potrebbe avere bisogno di attenzioni particolari non
all'altezza di tutti...

Poi ognuno è libero di cablare casa con della cat 7 e usarla poi con
lo switch dlink 10/100 da 10eur...
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
edevils
2014-05-26 16:32:13 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Post by edevils
Che senso ha usare il 5e, quando oggi 75 m di utp cat6 li compri a 26
euro su amazon?
perchè comunque un 5e di vero rame costa meno,
Ma non stiamo parlando di cablare una città. Per un appartamento, quanto
risparmierà? Pochi euro?
Post by Mirko Borsari
è più facile da posare
Ok, questo potrebbe essere un argomento e su questo, da profano, mi
rimetto alla tua esperienza.
Post by Mirko Borsari
e ti da prestazioni in modo più semplice (e quello che hai linkato tu
è una patch e nemmeno di rame).
Quello che ho linkato è di alluminio ricoperto di rame, però è cat6.
Se le categorie hanno un senso, vuol dire che offre certe
caratteristiche, cioè è certificato per il gigabit e un domani sarà
compatibile anche con la banda superiore, quindi future-proof.
Post by Mirko Borsari
C'è sempre sta mania di avere il top di tutto, ma non ci si rende
conto che il top potrebbe avere bisogno di attenzioni particolari non
all'altezza di tutti...
Poi ognuno è libero di cablare casa con della cat 7 e usarla poi con
lo switch dlink 10/100 da 10eur...
Beh, la richiesta era specificamente per "una rete 10/100/1000" con un
budget sui 2000 euro.
edevils
2014-05-26 16:48:25 UTC
Permalink
On 26/05/2014 18.32, edevils wrote:
[...]
Post by edevils
Quello che ho linkato è di alluminio ricoperto di rame, però è cat6.
Mmmh... Su questo materiale leggo che c'è controversia. Qui per es. si
parla del problema dell'ossidazione

http://serverfault.com/questions/421215/cat6-cca-or-cat5e-pure-copper

anche se c'è chi fa notare che...

[...]At the high frequencies involved the currents move along the
surface. Besides, the cable is securely clad in plastic, and won't be
laid outdoors either. So this answer is really a red herring. –
vonbrand May 23 '13 at 18:36
Mirko Borsari
2014-05-26 19:48:50 UTC
Permalink
Post by edevils
Post by Mirko Borsari
perchè comunque un 5e di vero rame costa meno,
Ma non stiamo parlando di cablare una città. Per un appartamento, quanto
risparmierà? Pochi euro?
se a parità di funzionalità mi salta fuori la cena a me non fa
schifo...
Post by edevils
Quello che ho linkato è di alluminio ricoperto di rame, però è cat6.
Se le categorie hanno un senso, vuol dire che offre certe
caratteristiche, cioè è certificato per il gigabit e un domani sarà
compatibile anche con la banda superiore, quindi future-proof.
anche il 5e è certificato per il gigabit... e con un 6 normale
probabilmente non ci fai nemmeno il futuro visto che pare sia molto
consigliabile il 6A...
Post by edevils
Beh, la richiesta era specificamente per "una rete 10/100/1000" con un
budget sui 2000 euro.
quindi specifica minima cat5e... che funziona perfettamente
(altrimenti sarei il primo a dire di usare categorie superiori).
Ribadisco il concetto che siamo in ambiente domestico, fossimo in
contesto aziendale il discorso sarebbe diverso...
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
news@tin.it
2014-05-21 15:59:47 UTC
Permalink
Post by Bardino
Post by Skywalker Senior
Cablaggio di 5 stanze (disposizione a stella) a partire da zero (cavi
cat6?)
Per una rete domestica (e anche per la stragrande maggioranza di reti
aziendali medio-piccole) un Cat5e basta e avanza.
Vista la differenza irrisoria di costo fra cat5e e cat6 non vedo perché
uno dovrebbe scegliere il primo :-)
Che differènza c'è tra cat5 e cat6?

Ciao
Andrea D'Amore
2014-05-21 16:18:01 UTC
Permalink
Post by ***@tin.it
Che differènza c'è tra cat5 e cat6?
Uno.
--
Andrea
Kim Allamandola
2014-05-21 21:53:03 UTC
Permalink
Alura,
per stare MOLTO sull'economico non proprio sotto il limite come server
IMO direi di lasciar perdere un rack, fai un microATX in casa, ho
provato ora al volo con:
* Asrock E350m1 con CPU Amd E-350 ~55€
* 2 banchi da 4Gb di DDR3, i più da poco che trovi (~60€)
* Un SSD da poco per OS/srv (50-120€ dai 60Gb ai 120Gb Kingston/Intel)
* Case+alimentatore ~60€
* dischi a piattelli extra per dati e backup ~40€/320Gb 2.5" l'uno, il
backup lo fai coi dati su zfs (vivamente consigliato, lo uso da un
anno in produzione, lo usavo su OpenIndiana, è una FAVOLA) o btrfs
se proprio vuoi, su zfs invii gli snapshots, su btrfs snapshots+rsync
ti bastano le porte sata della mobo e al massimo fai un settimanale
con dischi usb... Il NAS lo farei così senza comprarne uno fatto...
totale: ~300€

Come WiFi o Mikrotik o Ubiquiti, cercati tra eBay e Amazon&c trovi gli
AP sui 40€ per Mikrotik sui 60-70€ per Ubiquiti (linea UniFi, più stilosi
e comodi da configurare ma IMO anche meno stabili dei Mikrotik), se hai
esterni Mikrotik costan molto meno di Ubiquiti, se hai posti scomodi
tutte e due hanno dei miniAP poco più grossi dell'accendino della
macchina, con antennino classico da 2-3€ a parte.

Come switch c'è da soffrire, economici e decenti non ne trovi specie se
vuoi che vadano realmente... Qui non saprei cosa suggerire... Se hai una
ADSL tanto per aggiungere una marca un Drytek Vigor 120/130 (60-120€) è
discreto per una rete SOHO :-)

Rete: compri una matassa di cat6 UTP (lascia perdere il 5e adesso, specie
se vuoi una rete gigabit e ocio che il cat6 ha i suoi frutti, rispetto al
cat5e è meno flessibile avendo un piccolo separatore di coppie nel cavo,
un piccolo "+" di plastica che separa la 4 coppie). Vai su internet e
trovi un mucchio di alluminio-ramato sui 60-80€ per matassa da 305m. Non
sono il massimo, vanno trattate con un po' di delicatezza ma vanno.

Come canaline (sotto traccia sei ben fuori budget solo per le crene ed il
ripristino) spenderai tanto, da 1.5 a 5€ al metro secondo cosa prendi, se
vuoi sui 5€/m trovi i battiscopa vuoti che dentro sono canalina, se hai
dei controsoffitti puoi usare quelli per risparmiare un po', se proprio
non hai scelta e devi far passare cavo nudo, posto che il muro sia un
pelo decente puoi usare la termocolla che è molto meno brutta e molto
più facile dei chiodini... Non sapendo com'è la casa non posso dare una
cifra oltre il costo al metro...

Come frutti/placche la serie civile più economica che ho trovato è della
BTicino, le placche sono autoportanti cod. C9804T/<cod. del colore> per
la versione a 4 porte per placca 3 moduli, C9802T per la versione a due
porte sempre 3 moduli, i colori sono bianco, grigio (per me nero) e
avorio, le monti su qualsiasi cassetto sia esterno che interno. I frutti
veri e propri sono C9079C6. Se vuoi ci sono anche le 3 moduli 3 porte in
linea C9803 ma sono più care e montano frutti con attacco keystone
C9079KC6. I frutti qui sopra sono tutti tooless ovvero li attesti a mano
senza bisogno di inseritore. Per risparmiare per i punti dove non si vede
puoi mettere quelle prese tutto un pezzo monoporta che trovi da qualsiasi
negozio di elettronica sui 3-4€ l'una, tutte quelle che ho visto sono da
inseritore e l'inseritore preso su internet lo paghi 5-8€ (fan schifo ma
per una rete domestica vanno) contro i 60€+ di quelli professionali da
negozio. Sei sui 3-5€ a placca 1-3€ a frutto secondo il negozio.

Lato "vano tecnico" metti al posto di un pannello di permutazione che
costa TROPPO una striscia coi frutti già montati (da inseritore la
maggior parte) e te la cavi con 20-30€ per 16-24 porte on-line, i patch
cord li compri dove vuoi sui 50cm, un fascio da 10/20 ti può costare 5-8€.

Come strumenti ti può servire:
* un inseritore (da internet, vedi sopra)
* una pinza a crimpare se devi farti dei patch cord a mano (da internet,
8-12€ cercale non di plasticaccia)
* un tester per i link passabile, il più economico in assoluto che
classifico come decente per usi domestici è questo:
http://www.amazon.it/dp/B00DZI2PLQ
lo linko direttamente perché davvero non ne ho trovati altri a meno,
lo stesso apparecchio in giro per l'web lo si trova sui 60-70€ (!)
come OTDR lascia perdere ma come tester è comodo, molto meglio che
inseguire i led lampeggianti!
* qualche fascetta di velcro serracavi, 1-5€, costano ma le apri e le
chiudi e non stringi troppo come con le fascette classiche!
* le etichette delle porte le scrivi a mano, se vuoi le stampi e poi
ritagli il foglio.

Come note finali: in teoria il cavo che metti nel muro, quello che va
dalle prese al pannello di permutazione (patch panel per gli anglofili)
dovrebbe essere più spesso e rigido di quello dei patch cord, per una
rete domestica va bene quel che trovi a meno. Idem i patch cord non si
dovrebbero fare a mano, i plug attestati in casa sono generalmente un
po' fragili ma di nuovo per una rete domestica se non hai scelta van
bene. Evita solo di fare collegamenti diretti "lunghi" ovvero di usare
un cavo crimpato in casa per una linea che non sia volante, al massimo
fallo per gli AP ma non per roba che andrai a maneggiare di tanto in
tanto. Per roba esterna fai fare una "U" ai cavi prima di entrare in
un apparato/nel muro in modo da avere un "gocciolatoio" naturale che
non guasta.

Non passare i 90m di permanent link (ovvero di cavo da presa a presa)
con al massimo due patch cord da un metro per parte, non credo sia un
problema cmq per una casa anche grande. Come documentazione è un po'
un problema, tempo fa avevo trovato un libro ben fatto ad un Cabling
"Il progetto del cablaggio di rete" della Soiel, mi pare, ma per il
resto trovi sopratutto tomi per progettisti con tanta teoria e poca
pratica/hobbistica... Alcuni produttori tipo Ticino, Panduit ecc fanno
dei corsi di cui di tanto in tanto spunta materiale on-line ma anche
li è dura, passo la palla al altri per questo :-)

--
Kim Allamandola
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Mirko Borsari
2014-05-22 15:05:37 UTC
Permalink
Ciao Kim Allamandola in data Wed, 21 May 2014 23:53:03 +0200, hai
Post by Kim Allamandola
Rete: compri una matassa di cat6 UTP (lascia perdere il 5e adesso, specie
se vuoi una rete gigabit e ocio che il cat6 ha i suoi frutti, rispetto al
cat5e è meno flessibile avendo un piccolo separatore di coppie nel cavo,
un piccolo "+" di plastica che separa la 4 coppie). Vai su internet e
trovi un mucchio di alluminio-ramato sui 60-80€ per matassa da 305m. Non
sono il massimo, vanno trattate con un po' di delicatezza ma vanno.
secondo me consigliare un cablaggio in cat6 per poi dire: prendi il
cavo economico, la pinza economica, è più difficoltoso da posare,
tanto per una rete domestica fa lo stesso, etc, etc, non ha proprio
senso!

A quel punto meglio un cat5e fatto in modo dignitoso, che tanto il
gigabit su ci va benissimo e non è così rognoso come il cat6 (che
nella pratica, su una rete casalinga, che vantaggi darebbe??).
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Kim Allamandola
2014-05-22 15:45:44 UTC
Permalink
Un 5e "non economico" IMO non lo trovi più in giro, è da anni che chi fa
reti di mestiere non usa più il 5e quindi un 6 economico oggi andrà meglio
del 5e che puoi trovare visto che sarà a sua volta dello stesso genere...

La pinza economica rispetto a quella professionale non fa praticamente
alcuna differenza, al massimo ha da crimpare la tratta che va agli AP,
se il plug è passabile va, se non lo è taglia un pezzetto e rifà, tanto
per stare nei 2000€ non può prendere AP recenti quindi per quelle tratte
basta che vada, chi ha bisogno di performance sono le linee in rame e
per quelle l'inseritore economico va bene lo stesso: dura poco, è un po'
scomodo da usare ma il suo lavoro lo fa.

'Somma 2000€ apparati attivi compresi, non so i prezzi della tua zona ma
dalle mie parti sono un obbiettivo FOTTUTAMENTE BASSO, il cocktail che ho
suggerito mi sembra il meglio fattibile con quella cifra, hai una rete
cabalata che più o meno sostiene il Gb/sec e se ben posata un minimo di
manutenibilità. Se parliamo di performance, di link sotto traccia ecc
allora IMO il budget dovrebbe essere almeno 15000€.
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Mirko Borsari
2014-05-23 07:31:51 UTC
Permalink
Ciao Kim Allamandola in data Thu, 22 May 2014 17:45:44 +0200, hai
Post by Kim Allamandola
Un 5e "non economico" IMO non lo trovi più in giro, è da anni che chi fa
reti di mestiere non usa più il 5e quindi un 6 economico oggi andrà meglio
del 5e che puoi trovare visto che sarà a sua volta dello stesso genere...
rimango della mia idea... per fare un qualcosa basta-che-vada lo
faccio con il materiale che attualmente è più facile da posare e da
reperire, ma che non mi limita in nessun modo le perfomance (certo non
andrò a 10Gb, ma non credo sia un problema per una rete
basta-che-vada, e comunque non ci andrei lo stesso anche con una 6
fatta alla pene di segugio).
una matassa da 305mt di cat5e in rame costa 90-110eur (tra rigido e
flessibile, il primo prezzo che ho trovato)...
Post by Kim Allamandola
suggerito mi sembra il meglio fattibile con quella cifra, hai una rete
cabalata che più o meno sostiene il Gb/sec e se ben posata un minimo di
più o meno mica tanto, una "banale" cat5e fatta in modo dignitoso ti
sostiene il Gb senza problemi. Non ne sarei così convinto invece su
una 6 fatta alla pene di segugio.

Ovviamente il tutto imho.
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Kim Allamandola
2014-05-23 22:09:10 UTC
Permalink
Quale sarebbe la differenza di difficoltà di posa che comporterebbe una
differenza di performance se fatta male tra il 5e ed il 6? Il 6 ha solo
il separatore delle coppie. I frutti per quel che riguarda il cablatore
sono fatti allo stesso modo. IMO avere il separatore è un incentivo a
non fare curve stra-strette (stile cavi sopra i battiscopa stra-tirati
negli angoli dei muri), se sbagli, una coppia proprio non passerà e da
subito la sistemerai meglio...
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Mirko Borsari
2014-05-26 08:21:00 UTC
Permalink
Ciao Kim Allamandola in data Sat, 24 May 2014 00:09:10 +0200, hai
Post by Kim Allamandola
Quale sarebbe la differenza di difficoltà di posa che comporterebbe una
differenza di performance se fatta male tra il 5e ed il 6? Il 6 ha solo
il separatore delle coppie. I frutti per quel che riguarda il cablatore
già questo per me è un buon incentivo per non usarlo, lo rende più
difficoltoso da maneggiare e posare. Se devi pagare qualcuno per
fartelo posare i tempi saranno più lunghi e i costi più alti, se
invece uno si arrangia non è detto che sia in grado (già di cat 5 non
è che si vedano in giro proprio delle bellissime cose).

E' un po' come viaggiare con una panda o una ferrari... Si la ferrari
potenzialmente va molto più forte ma se non sai usarla il rischio è
che quello con la panda arrivi prima...

Ripeto questa è la mia idea... Io ad oggi, per uso domestico, non vedo
nessun vantaggio reale nell'utilizzare la cat 6(A). E credo anche che
prima di vedere switch full-10GB a 100eur o schede di rete 10GB a 10,
ne passi ancora del tempo...
Se poi considero che ormai si sta puntando molto sul wireless...
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Lorenz
2014-05-26 09:55:39 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Ciao Kim Allamandola in data Sat, 24 May 2014 00:09:10 +0200, hai
Post by Kim Allamandola
Quale sarebbe la differenza di difficoltà di posa che comporterebbe una
differenza di performance se fatta male tra il 5e ed il 6? Il 6 ha solo
il separatore delle coppie. I frutti per quel che riguarda il cablatore
già questo per me è un buon incentivo per non usarlo, lo rende più
difficoltoso da maneggiare e posare. Se devi pagare qualcuno per
fartelo posare i tempi saranno più lunghi e i costi più alti, se
invece uno si arrangia non è detto che sia in grado (già di cat 5 non
è che si vedano in giro proprio delle bellissime cose).
E' un po' come viaggiare con una panda o una ferrari... Si la ferrari
potenzialmente va molto più forte ma se non sai usarla il rischio è
che quello con la panda arrivi prima...
Le Ferrari di oggi le portano pure i "bimbi"...fosse una F40 o una
GTO allora potrei capire :-)
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
Kim Allamandola
2014-05-26 10:51:12 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
Il 6 ha solo il separatore delle coppie.
già questo per me è un buon incentivo per non usarlo, lo rende più
difficoltoso da maneggiare e posare.
Non vedo tutta questa difficoltà... Se pensi di trattare il cavo di rete
come il cavo di rame per gli impianti elettrici di potenza certo ti verrà
più scomodo ma nel caso né il 5 né il 6 cambierebbero qualcosa: un layer
fisico fatto a quel modo sarà sempre una fonte di problemi posto che si
riesca a farlo funzionare. Anzi, il 6 in questo caso sarà un incentivo a
comprendere che segnale e potenza sono cablaggi (ad oggi e non da oggi)
diversi da trattare di conseguenza.
Post by Mirko Borsari
E credo anche che prima di vedere switch full-10GB a 100eur o schede di
rete 10GB a 10, ne passi ancora del tempo...
Io penso non si vedrà proprio: spingere ancora sul rame, via via che la
fibra diventa più facile da attestare e gli apparati attivi fibra diventan
più economici e duraturi, mi pare semplicemente insensato. Il cat6 UTP in
una lan domestica IMO non serve per un futuro a 10Gb-BaseT ma per un
presente o prossimo futuro gigabit che grazie al cablaggio un pelo
superiore risulta più facile da ottenere anche se il layer fisico è fatto
da un non-professionista con prodotti e strumenti non professionali. Un
po' come dire: se fai la pizza in casa e non sei un pizzaiolo ti vien
meglio fatta con un buon forno, una buona salsa ed una buona farina che
un po' compensino la mancanza di manualità ed esperienza.
Post by Mirko Borsari
Se poi considero che ormai si sta puntando molto sul wireless...
Per me è una spinta commerciale sull'onda del DESIDERIO di avere tutto
senza fili. Se oggi punti su LAN WiFi spinte hai costi ben più alti del
cablaggio, devi cambiare apparati attivi con frequenze notevoli (da b/a
a g a n ad ac, ...) non sai quali performance avrai man mano che lo
spettro si riempirà di Wi-LAN fatte alla **zzo di canide, sarai sempre
alla mercé del vicino col generatore di rumore bianco da 15€, sarai sempre
dietro a qualche problema di sicurezza (o sarai bucato come una groviera)
ecc. Ad oggi non abbiamo alternative serie al cablato IMO
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Mirko Borsari
2014-05-26 11:46:27 UTC
Permalink
Ciao Kim Allamandola in data Mon, 26 May 2014 12:51:12 +0200, hai
Post by Kim Allamandola
più economici e duraturi, mi pare semplicemente insensato. Il cat6 UTP in
una lan domestica IMO non serve per un futuro a 10Gb-BaseT ma per un
presente o prossimo futuro gigabit che grazie al cablaggio un pelo
superiore risulta più facile da ottenere anche se il layer fisico è fatto
il punto è proprio questo, con un cat5e gigabit lo fai andare
tranquillamente e senza dover fare cose eccellenti... Per me, un 6 che
mi fa quello che mi fa il 5 non ha senso, specialmente quando i costi
del 5 sono ancora più bassi...
Post by Kim Allamandola
Post by Mirko Borsari
Se poi considero che ormai si sta puntando molto sul wireless...
Per me è una spinta commerciale sull'onda del DESIDERIO di avere tutto
senza fili. Se oggi punti su LAN WiFi spinte hai costi ben più alti del
non mi interessano i costi del wireless, sto dicendo semplicemente che
in casa tra smartphone, tablet, portatili e ammenicoli vari il
wireless (che piaccia o no) sarà sempre più richiesto, alla faccia del
nostro bel cat6.
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
Kim Allamandola
2014-05-26 14:56:47 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
il punto è proprio questo, con un cat5e gigabit lo fai andare
tranquillamente e senza dover fare cose eccellenti...
Non mi risulta: il 5e ti arriva di stento al gigabit già come
specifiche teoriche, mettici poi che non sarà steso al meglio.
Che fai alla fine "oh, le mie nic non vanno a 1000! Oh, se le
forzo c'è un bel po' di errori, oh devo ricabalare!" oggi una
6 alluminio ramato (che IMO ha la stessa difficoltà di stesura
di un 5e) costa praticamente come un 5e che per di più o è un
avanzo di magazzino o è roba economica (Al+Cu) come il 6 e
quindi inferiore a priori... 'Somma per me va bene anche una
100 in casa però se l'OP vuole stare sul gigabit (e non mi pare
una richiesta insensata) è meglio ci stia un pelo più rilassato
IMO.
Post by Mirko Borsari
non mi interessano i costi del wireless, sto dicendo semplicemente che
in casa tra smartphone, tablet, portatili e ammenicoli vari il
wireless (che piaccia o no) sarà sempre più richiesto, alla faccia del
nostro bel cat6.
E gli ap che metterai dovran pure essere cablati se non vuoi una rete
che si sieda al terzo smartphone connesso, senza contare che lato
desktop/laptop si suppone l'utente voglia performance che con l'WiFi di
oggi non ha e non penso le avrà manco con l'WiFi di domani (dai file
grandi a torrent), non tutti gli utenti sono Facebook&Google...
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Beppe
2014-05-26 15:01:59 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Post by Mirko Borsari
il punto è proprio questo, con un cat5e gigabit lo fai andare
tranquillamente e senza dover fare cose eccellenti...
Non mi risulta: il 5e ti arriva di stento al gigabit già come
specifiche teoriche, mettici poi che non sarà steso al meglio.
Che fai alla fine "oh, le mie nic non vanno a 1000! Oh, se le
forzo c'è un bel po' di errori, oh devo ricabalare!" oggi una
6 alluminio ramato (che IMO ha la stessa difficoltà di stesura
di un 5e) costa praticamente come un 5e che per di più o è un
avanzo di magazzino o è roba economica (Al+Cu) come il 6 e
quindi inferiore a priori... 'Somma per me va bene anche una
100 in casa però se l'OP vuole stare sul gigabit (e non mi pare
una richiesta insensata) è meglio ci stia un pelo più rilassato
IMO.
Post by Mirko Borsari
non mi interessano i costi del wireless, sto dicendo semplicemente che
in casa tra smartphone, tablet, portatili e ammenicoli vari il
wireless (che piaccia o no) sarà sempre più richiesto, alla faccia del
nostro bel cat6.
E gli ap che metterai dovran pure essere cablati se non vuoi una rete
che si sieda al terzo smartphone connesso, senza contare che lato
desktop/laptop si suppone l'utente voglia performance che con l'WiFi di
oggi non ha e non penso le avrà manco con l'WiFi di domani (dai file
grandi a torrent), non tutti gli utenti sono Facebook&Google...
Io sia in ufficio che a casa ho lan gigabit con cavi 5e. Ora il gigabit
lo raggiungo facilmente senza problemi. Test fatti reali.
Ciao,
Beppe.
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
Mirko Borsari
2014-05-26 15:33:39 UTC
Permalink
Ciao Kim Allamandola in data Mon, 26 May 2014 16:56:47 +0200, hai
Post by Kim Allamandola
Post by Mirko Borsari
il punto è proprio questo, con un cat5e gigabit lo fai andare
tranquillamente e senza dover fare cose eccellenti...
Non mi risulta: il 5e ti arriva di stento al gigabit già come
mah... ho diverse aziende tutte cablate 5e e tutte che vanno a
gigabit... non mi è mai capitato di avere problemi di cavi che vanno e
vengono e con PC/server dalle buone prestazioni non ho mai avuto
difficoltà a saturare il singolo link gigabit.
Ne ho anche una di circa 500 punti rete fatta alla pene di segugio, e
anche questa senza nessuna difficoltà ad andare in gigabit (switch
cisco nel caso specifico), e li ci sono disegnatori tecnici che di
dati ne spostano abbastanza...
A casa mia ho anche una tratta che corre insieme a quelli
dell'elettricità e per un po' anche insieme a quelli del telefono
(dicono che non si dovrebbe fare) e anche questa nessun problema e
nessun problema a saturarla.
Post by Kim Allamandola
E gli ap che metterai dovran pure essere cablati se non vuoi una rete
che si sieda al terzo smartphone connesso, senza contare che lato
li cabli in gigabit e comunque si siede lo stesso se fanno traffico
forte, se vuoi tanta banda in wireless bisogna aumentare gli AP e
controllarli...
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
pardak
2014-05-26 18:02:11 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
li cabli in gigabit e comunque si siede lo stesso se fanno traffico
forte, se vuoi tanta banda in wireless bisogna aumentare gli AP e
controllarli...
cosa che mi pare improbabile visto che stiamo parlando di un'utenza
prettamente casalinga e non di un albergo con decine di utenti vari in
hotspot :)
Mirko Borsari
2014-05-26 19:42:45 UTC
Permalink
Post by pardak
Post by Mirko Borsari
li cabli in gigabit e comunque si siede lo stesso se fanno traffico
forte, se vuoi tanta banda in wireless bisogna aumentare gli AP e
controllarli...
cosa che mi pare improbabile visto che stiamo parlando di un'utenza
prettamente casalinga e non di un albergo con decine di utenti vari in
hotspot :)
appunto...
(che poi basta mettere un paio di AP su SSID diversi per "raddoppiare"
la banda wireless)
--
MirkoB. ***@bsi-net.it
Motoretta BMW R1200R Lightgrey

L'indirizzo ***@il non è da considerarsi pubblico,
ma utilizzabile solo per temi inerenti il NG corrente.
pardak
2014-05-26 21:41:04 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
appunto...
(che poi basta mettere un paio di AP su SSID diversi per "raddoppiare"
la banda wireless)
concordo.
Kim Allamandola
2014-05-27 08:11:50 UTC
Permalink
Post by Mirko Borsari
che poi basta mettere un paio di AP su SSID diversi per "raddoppiare"
la banda wireless
Questa non l'ho capita... Se fai UNA lan perché devi rompere le scatole
ai tuoi utenti con SSID diversi? Usi lo stesso SSID e canali diversi,
se gli AP sono decenti accettano client in maniera autobilanciata (es.
economico la linea UniFi di Ubiquiti), se non lo sono ti limiti a far
associare tot client per AP discriminando in stile best-effort e/o in
base alla forza del segnale. Non hai proprio un "roaming" tra un AP ed
altri se ti muovi per la casa ma ci vai abbastanza vicino.
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Infinity
2014-05-21 22:13:21 UTC
Permalink
Il giorno Wed, 21 May 2014 04:23:56 -0700 (PDT), nel gruppo
it.comp.reti.locali,
Diego B (<44949742-1e9a-4ada-9e39-***@googlegroups.com>) ha
scritto:

Io ho fatto usa cosa simile, quando ho ristrutturato casa mia.
Ti do qualche consiglio generico.
Post by Diego B
- Stanzino rack\server (già disponibile)
Non sottovalutare il ricambio d'aria: uno stanzino, tipicamente, e'
CHIUSO. E d'estate, un server rack chiuso in una stanza senza ricambio
d'aria, puo' soffrire come e peggio di noi "umani".
Hai notato che, in ambiente aziendale, nella stanza server c'e' quasi
sempre l'aria condizionata? C'e' una ragione.
Post by Diego B
- Rack con gigabit swith\router per circa 20 computer casalinghi (in effeti stiamo parlando di una famiglia allargata) rete Win\Mac con una macchina Linux
20?! Beh, ti consiglierei di suddividere il traffico con almeno 2 o 3
switch (uno centrale e due "satelliti"), sia per decentrare il traffico
che per stendere meno cavi. Ad es, se in una stanza devono starci 4 o 5
devices (PC/Notebook/SmartTV/ConsoleGame/Decoder Sky...), meglio far
arrivare UN cavo, e poi metterci un ulteriore switch a cui collegare tutto
il resto.
Post by Diego B
- Sezione WiFi inclusa
Considera che, in un appartamento medio, piu' di 2 muri sono "letali" per
il WiFi. Nel caso, programma qualche repeater WiFi o Extender o
Powerline/WiFi.
Post by Diego B
- Cablaggio di 5 stanze (disposizione a stella) a partire da zero (cavi cat6 ?)
Questo non genera alcun problema. Controlla, pero', che nessun segmento di
cavo sia piu' lungo di 70/80mt. Se necessario, interponi uno switch.
Ah, decidi se usare il cavo schermato o no.
Quello schermato e' piu' spesso, piu' difficile da far passare nelle
canaline, ma non e' soggetto a interferenze.
MA ATTENZIONE! Se non e' installato PERFETTAMENTE, e non e' messo a terra
nel modo corretto, la schermatura del cavo puo' trasformarsi in una
antenna, cosa che ne invertirebbe la funzione.
Post by Diego B
- Server per streaming Video, NAS, eventuali database per motivi di testing (Filemaker, MySQL)
Tieni presente che uno streaming server DLNA o un fileserver consumano
MOLTA banda. Se c'e' in corso un lavoro del genere, sullo stesso segmento
di rete, di banda ne resta poca, a meno di non lavorare su reti Gigabit.
Post by Diego B
- Qualunque altra cosa mi occorra ed a cui non ho pensato (?!)
Pianifica a tavolino. PRIMA di fare qualunque altra cosa.
Prendi la piantina della casa. Decidi dove collocare i frutti.
Decidi dove far passare le canaline.
Non fare angoli o curve troppo strette, altrimenti, al momento di farci
passare dentro i cavi, finirai i santi (o i porci) molto in fretta. :)
Stabilisci DOVE piazzare il Modem/Router ADSL: quel punto dovra' essere il
centro della "stella" LAN. E li' ci dovranno essere anche una presa
elettrica ed una telefonica. Oltre ai terminali di TUTTI i rami della
stella.
Tieni le canaline LAN *LONTANE* da quelle elettriche.
E fai in modo che, vicino ad un frutto RJ ci sia anche (almeno) una presa
elettrica: dove c'e' un apparato di rete, serve anche elettricita' per
alimentarlo. Switch inclusi.

Ah, quando compri il corrugato, ESAGERA con il diametro.
Rendersi conto che e' troppo stretto dopo averlo cementato nei muri e'
piuttosto frustrante. Tanto, male che vada, sara' piu' semplice tirare
dentro i cavi. :)

Qualche altra idea random... non sottovalutare l'idea di mettere un frutto
LAN anche in cucina o in bagno: posso essere utili, ad esempio, per
collegarci una di quelle radio che riproducono streaming da internet.
O anche nell'ingresso, per collegarci una webcam che inquadra la porta di
casa, e realizzare un mini-sistema di sorveglianza/sicurezza.

Ultima cosa: se nella famiglia ci sono anche bambini, uno dei segmenti
della rete potrebbe essere filtrato da un buon firewall.

Buon lavoro! :)
--
-----
| NFINITY is so far as you want to see.
-----
Codice-Wii: 2163-8155-7668-5528
Se vuoi rispondermi in E-Mail, combatti la politica. ;-)
meddix on winsettete
2014-05-23 06:00:48 UTC
Permalink
Post by Infinity
Non sottovalutare il ricambio d'aria: uno stanzino, tipicamente, e'
CHIUSO.
ed anche la polvere che è ancor più micidiale del calore...
pardak
2014-05-23 14:26:23 UTC
Permalink
Post by Infinity
Qualche altra idea random... non sottovalutare l'idea di mettere un frutto
LAN anche in cucina o in bagno: posso essere utili, ad esempio, per
collegarci una di quelle radio che riproducono streaming da internet.
certo radio che nel 99% dei casi hanno solo il wifi e niente lan :D
Infinity
2014-05-24 10:49:59 UTC
Permalink
Il giorno Fri, 23 May 2014 16:26:23 +0200, nel gruppo it.comp.reti.locali,
Post by pardak
Post by Infinity
Qualche altra idea random... non sottovalutare l'idea di mettere un frutto
LAN anche in cucina o in bagno: posso essere utili, ad esempio, per
collegarci una di quelle radio che riproducono streaming da internet.
certo radio che nel 99% dei casi hanno solo il wifi e niente lan :D
Vero, sono prevalentemente WiFi.
Ma quelle RJ esistono, e poi, hai visto mai? :)
Una canalina ed un cavo in piu', quando ristrutturi, e' roba di un attimo.
Quando il lavoro e' fatto, e' tardi per dire: "Cavolo, ci avessi pensato
prima". :)
--
-----
| NFINITY is so far as you want to see.
-----
Codice-Wii: 2163-8155-7668-5528
Se vuoi rispondermi in E-Mail, combatti la politica. ;-)
Giulia
2014-05-22 07:26:53 UTC
Permalink
Post by Diego B
- Qualunque altra cosa mi occorra ed a cui non ho pensato (?!)
Lascia perdere l'hardware, comincia a pensare alle tracce,i centralini , le scatole e ai corrugati , quelli saranno
la vera spina dorsale di tutto , una volta che sono disposti bene , tutti gli apparati saranno facilmente raggiungibili e l
impianto facilmente modificabile.

Quindi Scatole 45*15 in ogni stanza, eventuali centralini din incassati dietro le porte, corrugati sempre doppi o quadrupli(da 20 o 25mm e32 mixati) di colori
diversi su percorsi multipli (i corrugati costano pochissimo e sono fondamentali), porta i corrugati anche presso cassettoni tapparelle e porte varie.

Giulia
pardak
2014-05-23 14:21:24 UTC
Permalink
Post by Diego B
Infine, anche il lato economico ha la sua importanza: se possibile non vorrei spendere piu' di 2000 euro.
la cosa più dubbiosa è che se uno deve imbastire una cosa del genere
sifgnifica che c'ha una casa molto grande...per cui la frase "se
possibile non vorrei spendere più di 2000 euro" mi fa un po' ridere e
stride con tutto il discorso...
Dillo che nessuno ti mangia se non è per casa tua ma per un progettino
di qualche azienduccola che ti hanno affidato :D
Beppe
2014-05-23 14:32:17 UTC
Permalink
Post by pardak
Post by Diego B
Infine, anche il lato economico ha la sua importanza: se possibile non
vorrei spendere piu' di 2000 euro.
la cosa più dubbiosa è che se uno deve imbastire una cosa del genere
sifgnifica che c'ha una casa molto grande...per cui la frase "se
possibile non vorrei spendere più di 2000 euro" mi fa un po' ridere e
stride con tutto il discorso...
Dillo che nessuno ti mangia se non è per casa tua ma per un progettino
di qualche azienduccola che ti hanno affidato :D
Non concordo. Io ho cambiato casa 4 anni fa e sono in un normale
appartamento di circa 100 mq, ma ho fatto cablare tutte le stanze e in
teoria ho pure previsto uno stanzino per i router/nas/serverini.
Ciao,
Beppe.
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
Beppe
2014-05-23 15:05:19 UTC
Permalink
Post by Beppe
Post by pardak
Post by Diego B
Infine, anche il lato economico ha la sua importanza: se possibile non
vorrei spendere piu' di 2000 euro.
la cosa più dubbiosa è che se uno deve imbastire una cosa del genere
sifgnifica che c'ha una casa molto grande...per cui la frase "se
possibile non vorrei spendere più di 2000 euro" mi fa un po' ridere e
stride con tutto il discorso...
Dillo che nessuno ti mangia se non è per casa tua ma per un progettino
di qualche azienduccola che ti hanno affidato :D
Non concordo. Io ho cambiato casa 4 anni fa e sono in un normale
appartamento di circa 100 mq, ma ho fatto cablare tutte le stanze e in
teoria ho pure previsto uno stanzino per i router/nas/serverini.
Ciao,
Beppe.
PS avendolo fatto assieme al rifacimento di tutto l'impianto elettrico
non so quantificare il costo esatto per la singola oprazione.
Ma direi che nei 2000 ci sono statoa bbondantemente per la sola lan.
Ciao,
Beppe
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
Lorenz
2014-05-23 16:43:36 UTC
Permalink
Post by Beppe
Post by pardak
Post by Diego B
Infine, anche il lato economico ha la sua importanza: se possibile non
vorrei spendere piu' di 2000 euro.
la cosa più dubbiosa è che se uno deve imbastire una cosa del genere
sifgnifica che c'ha una casa molto grande...per cui la frase "se
possibile non vorrei spendere più di 2000 euro" mi fa un po' ridere e
stride con tutto il discorso...
Dillo che nessuno ti mangia se non è per casa tua ma per un progettino
di qualche azienduccola che ti hanno affidato :D
Non concordo. Io ho cambiato casa 4 anni fa e sono in un normale
appartamento di circa 100 mq, ma ho fatto cablare tutte le stanze e in
teoria ho pure previsto uno stanzino per i router/nas/serverini.
Ciao,
Beppe.
L'OP ha detto che avra' una ventina di PC casalinghi...percio'
imho l'abitazione sara' ben piu' grande di 100mq.
Ha parlato pure di famiglia allargata :-)
--
----Android NewsGroup Reader----
http://www.piaohong.tk/newsgroup
pardak
2014-05-24 10:26:10 UTC
Permalink
Post by Beppe
Non concordo. Io ho cambiato casa 4 anni fa e sono in un normale
appartamento di circa 100 mq, ma ho fatto cablare tutte le stanze e in
teoria ho pure previsto uno stanzino per i router/nas/serverini.
Ciao,
Beppe.
ma scusa in 100mq cabli tutto? IMHO mi sembra una spesa eccessiva quando
potresti usare tutto wifi vista la dimesione dell'appartamento.
Beppe
2014-05-26 07:00:55 UTC
Permalink
Post by pardak
Post by Beppe
Non concordo. Io ho cambiato casa 4 anni fa e sono in un normale
appartamento di circa 100 mq, ma ho fatto cablare tutte le stanze e in
teoria ho pure previsto uno stanzino per i router/nas/serverini.
Ciao,
Beppe.
ma scusa in 100mq cabli tutto? IMHO mi sembra una spesa eccessiva quando
potresti usare tutto wifi vista la dimesione dell'appartamento.
Per due motivi ho cablato tutto:
1 - Molto più veloce il cablato
2 - Almeno quando voglio posso non cuccarmi le onde del wi-fi
Ciao,
Beppe.
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
pardak
2014-05-26 11:53:48 UTC
Permalink
Post by Beppe
1 - Molto più veloce il cablato
"molto più veloce" è relativo e molto vago...è vero ma dubito che uno a
livello casalingo possa apprezzare questa velocità. Se poi in casa hai
dei server per gestire connessioni remote, web server, mail server
allora potrei anche capire ma se devi farci solo streaming mi viene un
po' da sorridere...
Post by Beppe
2 - Almeno quando voglio posso non cuccarmi le onde del wi-fi
Ciao,
Beppe.
su questo invece ti do pienamente ragione anche se in un appartamento
avrai n-mila altre onde che ti arrivano di altre persone :)
Beppe
2014-05-26 12:56:10 UTC
Permalink
Post by pardak
Post by Beppe
1 - Molto più veloce il cablato
"molto più veloce" è relativo e molto vago...è vero ma dubito che uno a
livello casalingo possa apprezzare questa velocità. Se poi in casa hai
dei server per gestire connessioni remote, web server, mail server
allora potrei anche capire ma se devi farci solo streaming mi viene un
po' da sorridere...
Sono un fotoamatore e gestire l'archivio delle foto su dei NAS richiede
abbastanza banda. In più se qualcuno nel frattempo vuol vedere qualcosa
in streaming...
Post by pardak
Post by Beppe
2 - Almeno quando voglio posso non cuccarmi le onde del wi-fi
Ciao,
Beppe.
su questo invece ti do pienamente ragione anche se in un appartamento
avrai n-mila altre onde che ti arrivano di altre persone :)
Questo sicuro, ma siccome sono in una villetta isolata, le interferenze
dall'esterno sono molto poche...
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
Kim Allamandola
2014-05-26 14:57:47 UTC
Permalink
ma se devi farci solo streaming mi viene un po' da sorridere...
Iperf non sorride, quando hai 4 stream diversi 1080p sullo stesso ap
manco l'ap sorride, se poi c'hai anche un torrent con 500 connessioni...
anche se in un appartamento avrai n-mila altre onde che ti arrivano
di altre persone
Questo è un altro motivo per non volere l'WiFi: non puoi garantire le
performance della rete nel tempo (bé forse se preventivi anche la
compertura di lastre di piombo per muri, soffitti e pavimenti, e fai
le finestre in cristallo al piombo da 22mm)...
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
pardak
2014-05-26 18:10:48 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Iperf non sorride, quando hai 4 stream diversi 1080p sullo stesso ap
manco l'ap sorride, se poi c'hai anche un torrent con 500 connessioni...
beh ni...dipende dagli AP, dalla configurazione, dal firewall
installato...esiste anche Qos oppure il bandwidth balancer...altrimenti
immagino che nessuna struttura completamente in wifi funzionerebbe ed
invece da quel che mi risulta gestiscono perfettamente bene dozzine di
client contemporanei...
Post by Kim Allamandola
Questo è un altro motivo per non volere l'WiFi: non puoi garantire le
performance della rete nel tempo (bé forse se preventivi anche la
compertura di lastre di piombo per muri, soffitti e pavimenti, e fai
le finestre in cristallo al piombo da 22mm)...
come dico dipende da quello che ci fai con la rete...poi c'è gente che
se la tira tanto come esperto di internet e poi passa il tempo a farsi
le pippe in streaming HD :D
Kim Allamandola
2014-05-27 08:08:36 UTC
Permalink
beh ni...dipende dagli AP, dalla configurazione [...]
mi risulta gestiscono perfettamente bene dozzine di client contemporanei...
perfettamente è un termine opinabile: devo ancora trovare una rete WiFi con
dozzine di client connessi che vada con performance per me "perfette" e cmq
dello stesso ordine di grandezza del cablato. Non è praticamente impossibile
se ad esempio hai n ap sparsi su un edificio di 20.000m² e 20 persone connesse
le performance saranno anche buone ma in zone "dense" come una casa privata
con tanta gente per me è sia teoricamente quanto praticamente impossibile.
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
pardak
2014-05-28 12:08:29 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
perfettamente è un termine opinabile: devo ancora trovare una rete WiFi con
dozzine di client connessi che vada con performance per me "perfette" e cmq
dello stesso ordine di grandezza del cablato. Non è praticamente impossibile
se ad esempio hai n ap sparsi su un edificio di 20.000m² e 20 persone connesse
le performance saranno anche buone ma in zone "dense" come una casa privata
con tanta gente per me è sia teoricamente quanto praticamente impossibile.
beh siccome parlava di una casa di 100mq dubito che tutti i 20 parenti
risiedano contemporaneamente :D in 100mq fai tu quante persone in quante
stanze possono starci comtemporaneamente...
Diego B
2014-05-24 14:02:09 UTC
Permalink
Post by Diego B
Infine, anche il lato economico ha la sua importanza: se possibile non vorrei spendere piu' di 2000 euro.
la cosa pi� dubbiosa � che se uno deve imbastire una cosa del genere
sifgnifica che c'ha una casa molto grande...per cui la frase "se
possibile non vorrei spendere pi� di 2000 euro" mi fa un po' ridere e
stride con tutto il discorso...
Dillo che nessuno ti mangia se non � per casa tua ma per un progettino
di qualche azienduccola che ti hanno affidato :D
In effetti la cosa si presta ad interpretazioni dubbie...fatemi spiegare bene:
innanzitutto, NON sono un tecnico travestito da utonto (magari !) ma solo un appassionato che cerca di fare le cose il meglio possibile.
La csa di cui parlo sta sui 100 mq (non posso essere preciso perche' non ho la planimetria sotto mano), ma e' attaccata tramite un semplice muro alla casa dei miei, che invece e' grande il doppio (e dove risiedono per tempi variabili, anche i miei fratelli). Parlando di 20 macchine mi sono tenuto largo, alla fine dovremmo stare sulle 10, ma ho preferito esagerare proprio per l'opportunit' unica che mi trovo ad avere: quella di ristrutturare e quindi poter rifare tutto l'impianto di rete da zero (finalmente !).
Il WiFi ovviamente sarebbe una possibilita', e naturalmente lo useremo, ma considerato che dovro' trasferire grossi files da computer a computer e possibilmente fare streaming video, preferirei avere una soluzione su cavi + WiFi.

Nessuna appalto e nessuna azienda quindi, solo la voglia di mettere su una rete attuale, funzionale e mantenibile nel tempo a casa mia :)
pardak
2014-05-24 16:53:08 UTC
Permalink
Post by Diego B
Nessuna appalto e nessuna azienda quindi, solo la voglia di mettere su una rete attuale, funzionale e mantenibile nel tempo a casa mia :)
come ti dico a livello casalingo un buon impianto wifi di ultimissima
generazione dovrebbe andare più che bene in tutti i casi.
Conosco aziende estese su 3-4 appartamenti da 150mq l'una che sono
conesse interamente in wifi...e non si può dire che non "lavorino" o che
non trasferiscano grossi quantitativi di file. Se le cose vanno bene per
loro dovrebbero andare bene anche per un'utenza casalinga.
Kim Allamandola
2014-05-24 20:47:17 UTC
Permalink
Io sono all'opposto: l'WiFi non mi piace per niente! Puoi anche mettere gli
AP ultra-top di gamma (e spendere per singolo AP ben più di fare una lan
cablata, per capirci 500-800€ ad AP...), iperf alla mano quando invii un
file grosso (>1Gb ad esempio) o tante connessioni insieme (torrent tanto
per dirne una) non c'è storia.

L'WiFi è COMODO, ma comodo non vuol dire performante. Se deve farsi una
rete e ha la possibilità di stender cavi che stenda cavi, per l'WiFi c'è
sempre tempo IMO.
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
Beppe
2014-05-26 07:47:02 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Io sono all'opposto: l'WiFi non mi piace per niente! Puoi anche mettere gli
AP ultra-top di gamma (e spendere per singolo AP ben più di fare una lan
cablata, per capirci 500-800€ ad AP...), iperf alla mano quando invii un
file grosso (>1Gb ad esempio) o tante connessioni insieme (torrent tanto
per dirne una) non c'è storia.
L'WiFi è COMODO, ma comodo non vuol dire performante. Se deve farsi una
rete e ha la possibilità di stender cavi che stenda cavi, per l'WiFi c'è
sempre tempo IMO.
Quoto in pieno.
Ciao,
Beppe.
--
La fatica fisica appaga lo spirito ed avvicina alla saggezza. Solo
soffrendo acquisisci la forza morale che scaturisce dall'autodominio.
pardak
2014-05-26 12:00:39 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Io sono all'opposto: l'WiFi non mi piace per niente! Puoi anche mettere gli
AP ultra-top di gamma (e spendere per singolo AP ben più di fare una lan
cablata, per capirci 500-800€ ad AP...), iperf alla mano quando invii un
file grosso (>1Gb ad esempio) o tante connessioni insieme (torrent tanto
per dirne una) non c'è storia.
ci sono reti aziendali progettate bene che anche in wifi trasmettono
grossi file e funzionano bene. Comunque trovo abbastanza strano che uno
a livello casalingo (e amatoriale) debba avere la necessità di
trasferire continuamente vagonate di GB...
Anche io vedo film in streaming...non 24h al giorno visto che lavoro
durante la giornata!
Post by Kim Allamandola
L'WiFi è COMODO, ma comodo non vuol dire performante. Se deve farsi una
rete e ha la possibilità di stender cavi che stenda cavi, per l'WiFi c'è
sempre tempo IMO.
i soldi sono suoi e può fare quello che vuole. Solo che sorrido nel
pensare che ci sono persone che invece "lavorano" sul serio e non
giochicchiano con torrent e cagate varie e il wifi lo usano
quotidianamente e anche proficuamente! pensa alle n-mila aziende che non
possono cablare tutto. Conosco comuni che non sono cablati per motivi di
impossibilità strutturale, usano il wifi e trasferiscono quotidianamente
svariati GB di mappe, planimetrie, DWG,...eh certo però questi non
lavorano "seriamente" come gli scaricatori di torrent (basterebbe cazzo
mettere un nas con client torrent collegato via ethernet al router e
festa finita).
Kim Allamandola
2014-05-26 14:58:38 UTC
Permalink
Post by pardak
ci sono reti aziendali progettate bene che anche in wifi
trasmettono grossi file e funzionano bene.
Non certo con torrent e non certo con trasferimenti che non siano
più che occasionali, del resto "funzionano bene" è relativo, se ti
va bene andar più lento limitatamente ai grossi files si l'WiFi può
andare bene, se lo vai però a dire a qualche designer lo vedrai
correre in tempo zero ad affilare la sua picca...
Post by pardak
Anche io vedo film in streaming...
Mi sembra di capire che parli di youtube&c, io intendo film in lan
ovvero un media-center che offre via lan files che ha in locale,
li se hai un po' di utenti insieme (un po' == già da 4 utenti in su
per stream 1080p) anche un AP Cisco da 800€ si siede o per lo meno
comincia a sedersi
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
edevils
2014-05-26 17:19:55 UTC
Permalink
On 26/05/2014 16.58, Kim Allamandola wrote:
...
Post by Kim Allamandola
Post by pardak
Anche io vedo film in streaming...
Mi sembra di capire che parli di youtube&c, io intendo film in lan
ovvero un media-center che offre via lan files che ha in locale,
li se hai un po' di utenti insieme (un po' == già da 4 utenti in su
per stream 1080p) anche un AP Cisco da 800€ si siede o per lo meno
comincia a sedersi
Tra l'altro, anche i servizi remoti che offrono film HD on demand
stanno diventando più comuni.
pardak
2014-05-26 18:19:14 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Non certo con torrent e non certo con trasferimenti che non siano
più che occasionali, del resto "funzionano bene" è relativo, se ti
va bene andar più lento limitatamente ai grossi files si l'WiFi può
andare bene, se lo vai però a dire a qualche designer lo vedrai
correre in tempo zero ad affilare la sua picca...
certo le aziende usano torrent...
forse non avete alcuna cognizione di lavoro vi consiglio di farvi un
giro in qualche realtà vera e non parlare così tanto per parlare...
Post by Kim Allamandola
Mi sembra di capire che parli di youtube&c, io intendo film in lan
ovvero un media-center che offre via lan files che ha in locale,
li se hai un po' di utenti insieme (un po' == già da 4 utenti in su
per stream 1080p) anche un AP Cisco da 800€ si siede o per lo meno
comincia a sedersi
si certo...e secondo te la differenza la fa solo la marca e non
l'infrastuttura? forse non hai mai configurato un AP Cisco (anche perché
che sia Cisco non c'entra un cazzo)...c'entra invece il Qos e il
Bandwidth balancing e tante altre cose che vedo non sono nemmeno state
citate...ma siamo oltre le competenze dei comuni pippaioli in streaming
1080 :D qui nessuno ha parlato per il momento di firewall il che mi fa
supporre che di rete se ne capisca molto perché potete avere anche AP da
2000€ ma se non avete uno straccio di firewall la vostra rete farà
sempre cagare e darete sempre colpa al wifi...per piacere siate seri!
Kim Allamandola
2014-05-27 07:59:26 UTC
Permalink
Post by pardak
certo le aziende usano torrent...
L'OP s'è dichiarato PRIVATO, un utente privato tipo che vuole nas ed una
piccola lan in casa tipicamente usa TANTO torrent, quanto al terziario...
Ci sono vagonate di aziende con sistemi gestiti alla $membro_di_canide
con utenti che ne approfittano.
Post by pardak
forse non avete alcuna cognizione di lavoro vi consiglio di farvi un giro
in qualche realtà vera e non parlare così tanto per parlare...
In una ventina d'anni di sysadmining GNU/Linux/FreeBSD/Solaris qualche cosa
penso d'averla vista, normalmente non progetto reti ma usandole e gestendo
servizi che ci girano sopra vedo abbastanza cosa va e cosa non va...
Post by pardak
e secondo te la differenza la fa solo la marca e non l'infrastuttura?
Ti ho fatto un esempio di AP top di gamma di un vendor stra-famoso, penso
sia sottinteso che cotale AP sia configurato come si deve (per quanto con
IOS non sia proprio una passeggiata). Quanto all'infrastruttura se tu mi
parli di tutto WiFi non so a che infrastruttura pensi...
Post by pardak
c'entra invece il Qos e il Bandwidth balancing e tante altre cose
Il QoS ti permette di far funzionare bene servizi dove il flusso di dati
deve essere regolare ed ordinato come ad es. una telefonata, ma anche un
video in streaming quando sulla tua rete ci gira un mucchio di altro
traffico. Il bilanciamento (termine un pelo generico in questo caso) ti
permette di distribuire meglio il traffico. Se hai n video DIVERSI in
streaming *sullo stesso AP* il QoS ed il bilanciamento non ti servono ad
un tubazzo di niente. QoS ti può servire se hai un video in streaming ed
un pacco di altre connessioni, da torrent a quel che vuoi ma quando il
tuo traffico è tutto equiprioritario e semi-real-time non ci sono
"vigili del traffico", giochini sulle timeslot ecc che ti possano
aiutare.
Post by pardak
qui nessuno ha parlato per il momento di firewall il che mi fa supporre
che di rete se ne capisca molto
Già, perché citare un firewall (il nome fa fico) quando parliamo di
performance dei servizi INTERNI ad una LAN probabilmente senza manco un
router interno denota una gran competenza...
Post by pardak
potete avere anche AP da 2000€ ma se non avete uno straccio di firewall
la vostra rete farà sempre cagare e darete sempre colpa al wifi
È noto che se i corridoi interni di casa tua son piccoli e non riesci a
farci passare i mobili dai la colpa alla porta blindata di casa...
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
pardak
2014-05-28 12:13:20 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
L'OP s'è dichiarato PRIVATO, un utente privato tipo che vuole nas ed una
piccola lan in casa tipicamente usa TANTO torrent, quanto al terziario...
Ci sono vagonate di aziende con sistemi gestiti alla $membro_di_canide
con utenti che ne approfittano.
in un'azienda solitamente bloccano certe porte :D
Post by Kim Allamandola
In una ventina d'anni di sysadmining GNU/Linux/FreeBSD/Solaris qualche cosa
penso d'averla vista, normalmente non progetto reti ma usandole e gestendo
servizi che ci girano sopra vedo abbastanza cosa va e cosa non va...
ben per te allora sai di cosa si parla
Post by Kim Allamandola
Ti ho fatto un esempio di AP top di gamma di un vendor stra-famoso, penso
sia sottinteso che cotale AP sia configurato come si deve (per quanto con
IOS non sia proprio una passeggiata). Quanto all'infrastruttura se tu mi
parli di tutto WiFi non so a che infrastruttura pensi...
non è scontato che sia configurato correttamente. Ho visto esempi di
saturazioni proprio a causa di configurazioni fatte alla cazzo di cane...
Post by Kim Allamandola
Il QoS ti permette di far funzionare bene servizi dove il flusso di dati
deve essere regolare ed ordinato come ad es. una telefonata, ma anche un
video in streaming quando sulla tua rete ci gira un mucchio di altro
traffico. Il bilanciamento (termine un pelo generico in questo caso) ti
permette di distribuire meglio il traffico. Se hai n video DIVERSI in
streaming *sullo stesso AP* il QoS ed il bilanciamento non ti servono ad
un tubazzo di niente. QoS ti può servire se hai un video in streaming ed
un pacco di altre connessioni, da torrent a quel che vuoi ma quando il
tuo traffico è tutto equiprioritario e semi-real-time non ci sono
"vigili del traffico", giochini sulle timeslot ecc che ti possano
aiutare.
fatti un giro in qualche associazione dove usano lo streaming a tutto
spiano e hanno una dozzina utenti contemporanei...
Post by Kim Allamandola
Già, perché citare un firewall (il nome fa fico) quando parliamo di
performance dei servizi INTERNI ad una LAN probabilmente senza manco un
router interno denota una gran competenza...
non è per fare il fico ma senza firewall non vai da nessuna parte.
Se impianta una rete del genere mi sembra scontato che un minimo di
sicurezza e gestione debba avercela.
Post by Kim Allamandola
È noto che se i corridoi interni di casa tua son piccoli e non riesci a
farci passare i mobili dai la colpa alla porta blindata di casa...
comunque ribadisco stiamo parlando di una superficie di 100mq :D
Kim Allamandola
2014-05-28 17:27:04 UTC
Permalink
Post by pardak
in un'azienda solitamente bloccano certe porte :D
Se ti racconto qualche aneddoto penso farai il famoso facepalm anche
con entrambi i piedi, due mani non basterebbero... Altro che fw!
Post by pardak
non è scontato che sia configurato correttamente.
D'accordo, ma *anche* se opportunamente configurato le performance di
un AP sono *ben inferiori* rispetto alle performance di un switch a
parità di "client" connessi, per non parlare del costo.
Post by pardak
fatti un giro in qualche associazione dove usano lo streaming a tutto
spiano e hanno una dozzina utenti contemporanei...
In puro WiFi con stream *diversi* (nessun multicast tanto per capirci)
per ogni client? Non mi è ancora capitato uno scenario simile. Ad ogni
modo non mi sognerei mai di suggerire una rete WiFi per cotale uso!
Post by pardak
non è per fare il fico ma senza firewall non vai da nessuna parte.
Se impianta una rete del genere mi sembra scontato che un minimo di
sicurezza e gestione debba avercela.
Ma che cavolo c'entra con le performance della rete? Cosa c'entra con
la scelta WiFi vs cablato? A parte che nel 2014 ogni servizio nuovo
dovrebbe nascere col concetto di zero-trust...
Post by pardak
comunque ribadisco stiamo parlando di una superficie di 100mq :D
E quindi? Se la casa fosse anche di 30m² dai la colpa alla porta di
casa, magari non blindata, perché il divano passa dal corridoio? Mi
pare che sian le famose capre coi cavoli... Ad ogni modo avere 20+
client su 100m² in WiFi è UN INCUBO, al massimo puoi sperare di
avere pareti moooolto spesse per poter (ri)usare canali il più
possibile. Posto che la maggior parte dei client sia g, un 20% n
ti servirebbero almeno 10AP!
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
pardak
2014-05-29 16:44:54 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Se ti racconto qualche aneddoto penso farai il famoso facepalm anche
con entrambi i piedi, due mani non basterebbero... Altro che fw!
non mi interessa io sto parlando di aziende serie con protezioni serie.
Post by Kim Allamandola
D'accordo, ma *anche* se opportunamente configurato le performance di
un AP sono *ben inferiori* rispetto alle performance di un switch a
parità di "client" connessi, per non parlare del costo.
hai la dimostrazione "matematica" di ciò che dici? sinceramente le
affermazioni tipo *ben inferiori* sono da troll
a parità di costo??? uno switch serio sai quanto costa rispetto un AP?
Post by Kim Allamandola
In puro WiFi con stream *diversi* (nessun multicast tanto per capirci)
per ogni client? Non mi è ancora capitato uno scenario simile. Ad ogni
modo non mi sognerei mai di suggerire una rete WiFi per cotale uso!
in molte università ce l'hanno e funziona alla grande. Saranno più bravi...
Post by Kim Allamandola
Ma che cavolo c'entra con le performance della rete? Cosa c'entra con
la scelta WiFi vs cablato? A parte che nel 2014 ogni servizio nuovo
dovrebbe nascere col concetto di zero-trust...
c'entra e questo mi fa capire che è impossibile che tu lavori nel
settore delle rete. Sarebbe troppo comico...
Post by Kim Allamandola
E quindi? Se la casa fosse anche di 30m² dai la colpa alla porta di
casa, magari non blindata, perché il divano passa dal corridoio? Mi
pare che sian le famose capre coi cavoli... Ad ogni modo avere 20+
client su 100m² in WiFi è UN INCUBO, al massimo puoi sperare di
avere pareti moooolto spesse per poter (ri)usare canali il più
possibile. Posto che la maggior parte dei client sia g, un 20% n
ti servirebbero almeno 10AP!
e qui si capisce che non hai capito un emerito cazzo!
Non avrà 20 client tutti insieme!!! rileggiti cosa ha scritto.
Avrà parenti "a turno" e non è detto che usino tutti contemporaneamente
le risorse. Puah 20+ client in un appartamento di 100mq ma dove vive in
india??? :D
edevils
2014-05-26 17:24:52 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Io sono all'opposto: l'WiFi non mi piace per niente! Puoi anche mettere gli
AP ultra-top di gamma (e spendere per singolo AP ben più di fare una lan
cablata, per capirci 500-800€ ad AP...), iperf alla mano quando invii un
file grosso (>1Gb ad esempio) o tante connessioni insieme (torrent tanto
per dirne una) non c'è storia.
L'WiFi è COMODO, ma comodo non vuol dire performante. Se deve farsi una
rete e ha la possibilità di stender cavi che stenda cavi, per l'WiFi c'è
sempre tempo IMO.
Per certe applicazioni poi il cavo fisico torna utile.
Per esempio, se c'è un PC con presa ethernet ma senza i driver wifi,
attacchi il cavo e sei collegato.
pardak
2014-05-26 18:21:22 UTC
Permalink
Post by edevils
Per certe applicazioni poi il cavo fisico torna utile.
Per esempio, se c'è un PC con presa ethernet ma senza i driver wifi,
attacchi il cavo e sei collegato.
che c'entrano i driver? se hai la scheda wifi abilitata i driver li hai
già installati e se non hai il wifi attacchi una scheda o un'antennina e
basta. Non vedo la difficoltà.
Kim Allamandola
2014-05-27 08:02:48 UTC
Permalink
se hai la scheda wifi abilitata i driver li hai già installati e se non hai
il wifi attacchi una scheda o un'antennina e basta. Non vedo la difficoltà.
Hum, fammi pensare... Per esempio la difficoltà è che il tuo OS appena
installato NON HA DRIVER per la nic WiFi e NON HAI altri computer da cui
scaricarli? Anche su Windows le nic cablate sono supportate nel 99% dei casi
mentre quelle WiFi lo sono in (piccola, su Windows) parte.
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
pardak
2014-05-28 12:17:10 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Hum, fammi pensare... Per esempio la difficoltà è che il tuo OS appena
installato NON HA DRIVER per la nic WiFi e NON HAI altri computer da cui
scaricarli? Anche su Windows le nic cablate sono supportate nel 99% dei casi
mentre quelle WiFi lo sono in (piccola, su Windows) parte.
ipotesi alquanto remota e mi sembra alquanto ridicola l'incapacità di
risolverla. CD dei driver? scaricarseli prima di fare il lavoro da
qualche altra parte e conservarli? collegarsi per un attimo via cavo al
router direttamente? insomma avresti potuto citarsi mille altre
problematiche ma questo mi sembra proprio il problema minore...
edevils
2014-05-28 14:41:58 UTC
Permalink
Post by pardak
ipotesi alquanto remota e mi sembra alquanto ridicola l'incapacità di
risolverla. CD dei driver? scaricarseli prima di fare il lavoro da
qualche altra parte e conservarli? collegarsi per un attimo via cavo al
router direttamente? insomma avresti potuto citarsi mille altre
problematiche ma questo mi sembra proprio il problema minore...
Certo, se ti "colleghi via cavo al router"... risolvi il problema
dell'assenza del cavo ;)

Comunque, altro caso: esistono apparecchi audiovideo con porta ehternet
ma non wifi (a meno di acquistare un apposito dongle o simili).

Insomma, se fosse casa mia, vorrei avere almeno *un* cavo che arriva
nell'altro appartamento, mentre in effetti potrei fare a meno di cablare
ogni singola stanza, o almeno non sarebbe una priorità.

Forse a qualcuno è sfuggito un successivo messaggio di Diego,
l'iniziatore del thread, in cui spiegava che in effetti non si parla
solo di 100 mq, ma anche di un adiacente appartamento grande il doppio.

"La csa di cui parlo sta sui 100 mq (non posso essere preciso perche'
non ho la planimetria sotto mano), ma e' attaccata tramite un semplice
muro alla casa dei miei, che invece e' grande il doppio (e dove
risiedono per tempi variabili, anche i miei fratelli)."
pardak
2014-05-28 16:39:30 UTC
Permalink
Post by edevils
Comunque, altro caso: esistono apparecchi audiovideo con porta ehternet
ma non wifi (a meno di acquistare un apposito dongle o simili).
si certo ma ormai quasi tutti gli apparati più moderni hanno entrambi
gli attacchi. A parte roba abbastanza vecchia.
Un'altra cosa. A molti piace vedere in streaming filmati sull'ipad
distesi comodamente sul divano o sul letto. Se non hai il wifi che fai?
:D tenuto il conto che lui ha parlato quasi esclusivamente di uso video
mi sembra una cosa da non sottovalutare.
edevils
2014-05-28 17:20:20 UTC
Permalink
Post by pardak
Post by edevils
Comunque, altro caso: esistono apparecchi audiovideo con porta ehternet
ma non wifi (a meno di acquistare un apposito dongle o simili).
si certo ma ormai quasi tutti gli apparati più moderni hanno entrambi
gli attacchi. A parte roba abbastanza vecchia.
Vecchi modelli, ma neanche tanto vecchi, anche ancora in commercio.

Comunque non è che li butti via perché non hanno il wi-fi, considerando
che sono apparecchi "stanziali" che non devi portare in giro.

Continuando con gli esempi, certi CD/DVD/USB di emergenza che hanno
bisogno del collegamento in rete (per esempio per aggiornare le ultime
firme antivirus, o per recuperare un'immagine di backup dalla rete
locale) ma non sono predisposti per il wi-fi.

Non saranno casi frequentissimi, ma con un cavetto hai la comodità
dell'accesso in rete anche in situazioni particolari.
Post by pardak
Un'altra cosa. A molti piace vedere in streaming filmati sull'ipad
distesi comodamente sul divano o sul letto. Se non hai il wifi che fai?
:D tenuto il conto che lui ha parlato quasi esclusivamente di uso video
mi sembra una cosa da non sottovalutare.
Ovvio che serve *anche* il wi-fi :)
pardak
2014-05-29 16:54:13 UTC
Permalink
Post by edevils
Vecchi modelli, ma neanche tanto vecchi, anche ancora in commercio.
e secondo te se mi rifaccio la rete nuova vado a scegliere cose del
genere? come minimo mi prenderò la AppleTv o cose simili o no???
Post by edevils
Comunque non è che li butti via perché non hanno il wi-fi, considerando
che sono apparecchi "stanziali" che non devi portare in giro.
no infatti molti li colleghi direttamente al router o basta un semplice
bridge wireless per trasformarli in wifi.
Post by edevils
Continuando con gli esempi, certi CD/DVD/USB di emergenza che hanno
bisogno del collegamento in rete (per esempio per aggiornare le ultime
firme antivirus, o per recuperare un'immagine di backup dalla rete
locale) ma non sono predisposti per il wi-fi.
Non saranno casi frequentissimi, ma con un cavetto hai la comodità
dell'accesso in rete anche in situazioni particolari.
d'accordo ma lo switch e il router avranno comunque la porta ethernet e
quindi ti colleghi lì. Non vedo il problema. Siccome stiamo parlando di
situazioni di emergenza mi sembra più che sufficiente (al massimo ti
tieni in emergenza un cavo da 20mt).
Post by edevils
Ovvio che serve *anche* il wi-fi :)
per cui gli servirà in ogni caso almeno un AP :)
Anche perché poi arriveranno i parenti e gli romperanno i coglioni che
vogliono tutti internet sull'ipad :D
A meno di non avere schermi TV in ogni stanza della casa. Stiamo
parlando di 100mq e un altro appartamento contiguo...dubito fortemente...
Ah si dimenticavo. Ma questi parenti cosa scaricheranno tutti in torrent
su ogni client della casa??? se uno è intelligente, visto che mi parla
di NAS installerà un server per il torrent direttamente su qualche
distro collegata al router, così tutti lo amministreranno via web
Kim Allamandola
2014-05-28 17:24:22 UTC
Permalink
A molti piace vedere in streaming filmati sull'ipad distesi comodamente
sul divano o sul letto.
Una nota che forse evita il prosieguo di polemiche: io non ho detto che
suggerisco di *non avere* WiFi, suggerisco di non pensare una rete puro
WiFi o quasi ovvero suggerisco di avere *il più possibile* connessioni
cablate lasciando l'WiFi solo per i dispositivi (poco performanti di loro)
che non ne possono praticamente fare a meno. Da quel che ho capito dei
tuoi post tu suggerivi l'opposto, di pensare addirittura a collegare i
desktop in WiFi. In una LAN moderna se vuoi performance decenti un AP
economico (b/a/g, n se c'è, ac IMO non ha senso ecc) ogni 5/6 smartphones
o tablet è più che sufficiente e in caso di feste ecc se la cava anche
per 8-10 client tanto è ben difficile siano TUTTI insieme ad usare la
WiFi seriamente.
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
pardak
2014-05-29 17:01:03 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
Una nota che forse evita il prosieguo di polemiche: io non ho detto che
suggerisco di *non avere* WiFi, suggerisco di non pensare una rete puro
WiFi o quasi ovvero suggerisco di avere *il più possibile* connessioni
cablate lasciando l'WiFi solo per i dispositivi (poco performanti di loro)
che non ne possono praticamente fare a meno. Da quel che ho capito dei
tuoi post tu suggerivi l'opposto, di pensare addirittura a collegare i
desktop in WiFi. In una LAN moderna se vuoi performance decenti un AP
economico (b/a/g, n se c'è, ac IMO non ha senso ecc) ogni 5/6 smartphones
o tablet è più che sufficiente e in caso di feste ecc se la cava anche
per 8-10 client tanto è ben difficile siano TUTTI insieme ad usare la
WiFi seriamente.
conosco scuole montane in cui non è possibile cablare tutto per motivi
di infrastrutture e cazzi vari che lavorano a pieno regime in wifi.
Guarda un po'...ovviamente il lavoro è stato fatto molto bene. Sto
parlando di qualcosa come 50-60 client.
meddix on winsettete
2014-05-29 18:53:17 UTC
Permalink
.ovviamente il lavoro è stato fatto molto bene. Sto parlando di qualcosa
come 50-60 client
e perchè non ti rifai a questa tua esperienza risparmiando (ci) tempo
prezioso per leggerti?!

Kim Allamandola
2014-05-28 17:24:46 UTC
Permalink
Post by pardak
ipotesi alquanto remota e mi sembra alquanto ridicola l'incapacità di
risolverla.
eppure è uno scenario relativamente frequente in ambito Microsoft
--
| sed s/_//g on my mail to reach me :-)
pardak
2014-05-29 16:59:36 UTC
Permalink
Post by Kim Allamandola
eppure è uno scenario relativamente frequente in ambito Microsoft
è successo anche a me però lo trovo una cazzata. Quante volte ti
capiterà di formattare? una volta in 3 anni (forse meno da quando c'è
win7)? hai la stessa probabilità che possa fulminarsi la scheda di rete.
e poi succede se installi i pc la prima volta ma di certo avrai i CD di
installazione. Se non li hai ti scarichi prima i drivers e li conservi.
Oppure ti colleghi per un attimo via cavo al router direttamente.
Non mi sembra un problema sormontabile. mi vien da ridere che uno che
installa una rete nuova spendendo una bella cifra poi ci metta dei pc
catorci
edevils
2014-05-26 17:34:29 UTC
Permalink
On 24/05/2014 16.02, Diego B wrote:
[...]
meglio possibile. La csa di cui parlo sta sui 100 mq (non posso
essere preciso perche' non ho la planimetria sotto mano), ma e'
attaccata tramite un semplice muro alla casa dei miei, che invece e'
grande il doppio (e dove risiedono per tempi variabili, anche i miei
fratelli). Parlando di 20 macchine mi sono tenuto largo, alla fine
[...]

Parlo da profano, ma un'altra possibilità, molto più semplice, potrebe
essere quella di stendere un unico cavo tra la stanza dove arriva
Internet, dove posizionerai il modemrouter, un NAS e quant'altro... e
quella più distante nell'altro appartamento, dove posizionerai uno
switch e un AP. In questo modo avresti il cavo in entrambi gli
appartamenti, almeno in due stanze, e la copertura wifi estesa a tutti
gli ambienti.
Continua a leggere su narkive:
Loading...